Cerca

Martedì 17 Gennaio 2017 | 14:07

RIETI

"La città è sporca, ma la Tari arriva puntuale"

Comune di Rieti

Salta la riunione che domani, lunedì, pomeriggio doveva mettere a confronto i segretari dei partiti della coalizione di centrosinistra e i capigruppo, insieme all'assessore al bilancio Paolo Bigliocchi. Una riunione che doveva servire a riportare un po' di calma tra alleati ma che, evidentemente, i consiglieri comunali non hanno preso per niente bene, considerandola quasi come una mossa per superarli e imporre poi al Consiglio decisioni assunte tra i rappresentanti dei partiti. E così, dopo numerose proteste, che sarebbero arrivate in particolar modo da rappresentanti del Partito democratico e di Alleanza per Rieti, la riunione tra partiti è stata annullata, o meglio rinviata a giovedì, quindi solo dopo che tutti i consiglieri comunali avranno avuto modo di confrontarsi tra loro e con la giunta Petrangeli in un'altra riunione che era stata già convocata per martedì e che, a questo punto, è stata confermata. Scaramucce, insomma, ma che rendono l'idea del clima ormai teso che si vive all'interno del Palazzo Comunale e del centrosinistra. A riprova del peggioramento delle relazioni 'interne' alla maggioranza, potrebbe essere sufficiente riportare l'intervento postato volutamente su Facebook da parte del consigliere comunale, Emanuele Donati. "Ci apprestiamo ad un passaggio delicato per la nostra esperienza politica. Abbiamo constatato con amarezza che lo scarso e reiterato pessimo coinvolgimento nelle scelte amministrative in questa fase, si è caratterizzato da atteggiamenti arroganti che non riteniamo di meritare - scriveva ieri Donati - Tuttavia, siamo coscienti della realtà e dunque riteniamo che la svolta debba marcarsi in azioni incisive di ordinaria amministrazione. Non chiediamo la luna, ma solo risposte alle istanze civiche. Tra l'altro con uno stucchevole tempismo, in questi giorni vengono recapitate le bollette per la Tari quando si annota che la città è sporca e largamente maltenuta. I loculi al cimitero, ancorché pagati, non vengono realizzati. Le lampadine della pubblica illuminazione sono spesso spente. La fogna su via Velinia è un colabrodo. Mi fermo qui, tanto ho reso l'idea". Per Donati "la questione è più di metodo che di merito, e certamente qualche carezza ai consiglieri farebbe bene" e spera che "il gesto di far slittare la riunione del tavolo dei partiti e movimenti (un po' troppo allargato, vista la presenza di esponenti in lizza la scorsa volta con un candidato sindaco a noi avverso), a dopo la riunione giunta-consiglieri, rappresenti una presa d'atto della questione, con la consapevolezza che non siamo uomini o donne che agiscono prescindendo da menti e coscienze libere"

Più letti oggi

il punto
del direttore