Pian de' Valli

RIETI

Terminillo, operatori e proprietari pronti alla marcia su Roma con il... battipista

0

Partecipato e a tratti particolarmente “animato” l'incontro organizzato dal dall'associazione “SiAMO Terminillo”.
“Un dibattito pubblico con il Consorzio Smile e con la presenza dei sindaci, o loro delegati, sullo stato di fatto del progetto di sviluppo 'Terminillo Stazione Montana', con lo scopo di informare tutti direttamente dalla voce dei protagonisti”, questo il motivo dell'incontro che, a causa delle condizioni meteo avverse si è dovuto spostate presso il Palazzo del Turismo, così come riportato sull'invito lanciato dall'associazione organizzatrice. E all'invito hanno risposto positivamente molti dei diretti interessati al progetto: il sindaco di Leonessa Paolo Trancessini, il sindaco di Cantalice Silvia Boccini e il sindaco di Micigliano Emiliano Salvati. Assente, invece, il più coinvolto nel tema degli impianti, l'attuale gestore Formichetti. Unico e principale punto all'ordine del giorno conoscere le tempistiche e lo stato di avanzamento del progetto Terminillo Stazione Montana - TSM. L'incontro, nell'alternarsi di toni più o meno accesi, in special modo di fronte alle posizioni evidentemente discordanti tra il sindaco di Leonessa Trancassini e il sindaco di Rieti Simone Petrangeli, è comunque risultato una nuova ed ulteriore occasione per tornare a ribadire come il Terminillo e il rilancio della stazione sia un tema che sta a cuore a tutti, dentro e fuori dal Consorzio Smile. Unità di intenti anche rispetto all'attenzione che va riservata all'ambiente. Infine l'ennesima provocazione di Trancassini: "Andiamo sotto la Regione a Roma a manifestare con tanto di battipista per il futuro sviluppo degli impianti del Terminillo". Vedremo.

AMPIO SERVIZIO NELL'EDIZIONE DEL CORRIERE DI RIETI IN EDICOLA LUNEDI' 17 AGOSTO

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Milano, il Papa visita una famiglia di musulmani: ''Ha bevuto il latte con noi''

Milano, il Papa visita una famiglia di musulmani: ''Ha bevuto il latte con noi''

Karim Mihoual e sua moglie Hanane Tardane abitano all'interno delle Case Bianche di via Salomone a Milano con i loro tre figli. In occasione della sua visita in città, Papa Francesco ha bussato alla loro porta: "Io sono musulmano, ma per me lui è un santo. Ha bevuto il latte con noi e abbiamo parlato della nostra condizione qui nelle case popolari. Quando è andato via gli ho baciato la mano", ...