Cerca

Sabato 25 Febbraio 2017 | 05:48

RIETI

Ex borsa lavoro vince la causa ma il Comune non lo paga

Ex borsa lavoro vince la causa ma il Comune non lo paga

Una sentenza favorevole del Tribunale di Rieti del 2010, un'altra della Corte d'Appello di Roma del 2014 e quasi 40 mila euro da ottenere che però, ad oggi, ancora non arrivano. E' la denuncia di una delle prime 'borse lavoro' che hanno deciso di ricorrere contro il Comune di Rieti dopo aver lavorato per anni da 'dipendenti' - con tanto di badge e timbrature - per poi ritrovarsi fuori. Assunto nel novembre 2001, l'uomo è passato dal museo alla digitalizzazione dell'archivio, fino al magazzino e al protocollo. Come, d'altronde, scriveva nel luglio 2010 il giudice del lavoro Giovanna Gianì quando nella sentenza si legge che "è documentalmente provato, oltre che incontestato, che il ricorrente abbia stipulato con l'ente Comune di Rieti, dal 2001 al 2008, una serie di contratti denominati 'borsa lavoro' della durata di due mesi ciascuno, rinnovati di volta in volta nel periodo indicato" certificando poi che "i contratti borsa siano stati stipulati in violazione delle norme". Motivazioni per le quali, insieme a tante altre, il magistrato condannò il Comune al pagamento a favore dell'ex borsa lavoro.

TUTTI I PARTICOLARI NELL'EDIZIONE DEL CORRIERE DI RIETI IN EDICOLA LUNEDI' 17 AGOSTO

Più letti oggi

il punto
del direttore