Cerca

Sabato 25 Febbraio 2017 | 05:49

RIETI

"A Rieti museo diffuso con i reperti archeologici della Conca Velina"

"A Rieti museo diffuso con i reperti archeologici della Conca Velina"

Il sindaco di Rieti Simone Petrangeli e l’assessore alla Cultura Anna Maria Massimi, al termine della visita allo scavo Archeologico di Campo Reatino, esprimono piena soddisfazione per gli importanti obiettivi raggiunti sinora grazie allo sforzo e alla collaborazione tra i diversi soggetti coinvolti.

Durante la visita hanno sottolineato l’importanza delle campagne di scavo che hanno portato alla luce, allo stesso tempo, un’antica civiltà quale quella Sabina facendo emergere inoltre le affinità culturali con i territori circostanti e con l’ambiente naturale, contribuendo alla diffusione e allo sviluppo di una conoscenza del nostro territorio che può e deve valicare i confini degli ambiti locali.

L’attività realizzata dall’Università di Roma La Sapienza e dal Museo Civico di Rieti, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni archeologici del Lazio, vede la partecipazione di molti studenti, impegnati nella formazione sul campo come parte integrante del loro percorso universitario ed è stata resa possibile anche grazie al contributo della Fondazione Varrone e della SOGEA S.p.A.

E’ intenzione dell’Assessorato alla Cultura che le ricerche e le attività intraprese finora, portino alla costituzione di un Museo diffuso che raccolga le diverse presenze archeologiche e storiche della Conca Velina e della città di Rieti.

Chi volesse partecipare alla visita dell’area di scavo e del museo, sotto la guida degli archeologi, si potrà farlo nei giorni di sabato 22 e 29 agosto e 5 settembre, con appuntamento alle ore 10.00 presso la via Ternana, angolo via Casale delle Monache. Biglietto ingresso museo € 3,00; gratuito sotto i dieci anni.

Più letti oggi

il punto
del direttore