raccolta rifiuti

RIETI

Rifiuti, Saprodir: la Provincia si disimpegna e "chiama" il Comune di Rieti

09.08.2015 - 18:01

0

Il cammino di Saprodir, incassato il via libera dal Consiglio di Stato per poter lavorare dopo le fasi di aggiudicazione per la raccolta integrata dei rifiuti, sembra ormai segnato.
Giovedì scorso, in questo senso, si è svolta presso la sede della Provincia di Rieti l'assemblea dei soci durante la quale è stata comunicata ufficialmente la chiusura di questa fase che ha individuato in Rieco il socio privato della futura società che andrà a gestire il ciclo dei rifiuti nei comuni aderenti.
Dalla fine del mese di agosto partirà quindi la fase operativa con la presentazione delle fideiussioni necessarie e la Provincia provvederà come da statuto alla cessione delle quote al socio privato per poi ragionare sulla cessione del proprio pacchetto non avendo interesse diretto nel tenerlo. In questo senso la Provincia ha ribadito la sua disponibilità a darlo al Comune capoluogo “con l'obiettivo di dare maggiore forza ad un'operazione all'avanguardia, non solo nel Lazio ma nell'intero panorama nazionale, che garantirà a tutti Comuni che vorranno aderire una gestione integrata del ciclo dei rifiuti più economica ed efficiente”.
E oltre al discorso della gestione integrata potrebbe esserci quello della convenienza economica rispetto ai contratti di servizio con Asm, società partecipata con la quale si sono incrinati i rapporti fino a far vagheggiare nella testa del sindaco la possibilità di scindere un legame a tinte fosche che dura da quasi due decenni.
Tornando comunque a Saprodir, la Provincia ha comunicato che a partire dal 24 agosto prossimo inizieranno gli incontri con i Comuni che hanno già sottoscritto l'adesione, raggruppati per zone ed in relazione alla gestione del servizio. Gli incontri serviranno per verificare da una parte lo stato dell'arte, recependo i dati aggiornati del servizio di raccolta differenziata da parte degli enti che la hanno già avviata, e dall'altra le condizioni e le modalità per la presa in carico del servizio da parte di Saprodir.
In quella sede sarà anche illustrata dettagliatamente la proposta progettuale che però potrà essere parzialmente rimodulata a seconda delle esigenze dei vari territori essendo intervenute modifiche e novità nel tempo intercorso tra l'avvio della gara e l'affidamento. Insomma per la raccolta integrata dei rifiuti sul territorio provinciale sta per iniziare una nuova e rivoluzionaria era.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Un francese lancia da Yalta l'idea di un club amici della Crimea

Un francese lancia da Yalta l'idea di un club amici della Crimea

Yalta, (askanews) - Viene da un francese l'idea di fondare un club degli amici della Crimea: una specie di associazione contraria alle sanzioni decise dalla Ue per la crisi Ucraina, entrate in vigore dopo l annessione della penisola da parte della Russia. Il luogo prescelto per lanciare l'iniziativa è palazzo Livadija: questo piccolo castello è stato prima la residenza estiva dell'ultimo zar di ...

 
Crisi Alitalia: Lufthansa tarpa le ali a ipotesi di salvataggio

Crisi Alitalia: Lufthansa tarpa le ali a ipotesi di salvataggio

Colonia, Germania (askanews) - Lufthansa tarpa le ali a ogni possibilità di salvataggio Alitalia. La principale compagnia aerea tedesca ha seccamente smentito qualsiasi ipotesi di essere intenzionata a rilevare l'azienda italiana. "Non ci apprestiamo ad acquistare Alitalia", ha dichiarato il direttore finanziario Ulrik Svensson in merito alle indiscrezioni di stampa che parlavano di un ...

 
Eliseo 2017, Marine Le Pen: Macron amico delle grandi banche

Eliseo 2017, Marine Le Pen: Macron amico delle grandi banche

Le Grau-du-Roi, Francia (askanews) - La candidata del Front national Marine Le Pen, nel corso della campagna elettorale per il ballottaggio delle presidenziali francesi, è uscita in mare con alcuni pescatori di Grau-du-Roi, comune del dipartimento del Gard nella regione della Linguadoca-Rossiglione per riaffermare l'intenzione di non lasciare a un trader rampante la possibilità di spazzare via la ...

 
Gentiloni: Brexit non è stata miccia per implosione della Ue

Gentiloni: Brexit non è stata miccia per implosione della Ue

Roma (askanews) - "Coloro che temevano o speravano che la Brexit sarebbe stata la miccia per l'implosione dell'Ue si sono sbagliati: le cose non sono andate così". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni durante le comunicazioni in aula alla Camera in vista del consiglio europeo di sabato su Brexit. "Questo non significa affatto sottovalutare l'importanza di Brexit ma significa registrare il fatto ...

 
Elton John ha rischiato di morire

Rara infezione

Elton John ha rischiato di morire

Elton John ha rischiato di morire per una rara infezione contratta mentre era in tour in Sudamerica. Lo fa sapere il portavoce del cantante inglese, che si è sentito male la ...