Cerca

Venerdì 24 Febbraio 2017 | 20:19

RIETI

E.ON cede il Nucleo idroelettrico di Terni al Gruppo ERG

lago del Salto

E.ON ha raggiunto un accordo per la vendita del Nucleo idroelettrico di Terni a ERG Power Generation S.p.A.. ERG è un gruppo italiano leader nel settore della produzione di energia da fonti rinnovabili e impegnato in uno sviluppo a lungo termine del settore.
Il Nucleo idroelettrico di Terni si estende su una vasta area nelle regioni Umbria, Lazio e Marche. È formato da 16 centrali Idroelettriche, 1 stazione di pompaggio, 7 grandi dighe e 3 serbatoi (Salto, Turano e Corbara), 22 dighe e 155 chilometri di canali e tunnel. Utilizza le acque dei fiumi Nera, Velino, Tevere e loro affluenti. Con una capacità efficiente di 527 megawatt, il Nucleo produce mediamente circa 1,4 TWh di energia all’anno. L'operazione, che è soggetta, tra l'altro, all'approvazione dell'Autorità Antitrust Italiana e al completamento delle necessarie notifiche e consultazioni con le organizzazioni sindacali interessate, dovrebbe chiudersi entro la fine del 2015. Questa transazione segue il closing della vendita degli asset di generazione elettrica a gas e carbone e del business solare di E.ON in Italia. Per quanto riguarda le attività di vendita, E.ON ha assunto la decisione strategica di continuare a investire in questo business facendo leva sugli oltre 700.000 clienti gas e luce che già detiene in Italia. Inoltre, E.ON ha una forte posizione di mercato nell’energia distribuita con E.ON Connecting Energies, settore in cui l'azienda punta a espandersi ulteriormente.

Più letti oggi

il punto
del direttore