Cerca

Martedì 17 Gennaio 2017 | 14:07

RIETI

Asm, il nuovo contenzioso con il Comune allarma i sindacati

ASM RIETI

Cisl e Cgil preoccupate e sorprese per la nuova diatriba tra Asm e Comune di Rieti. La notizia anticipata dal Corriere di Rieti nei giorni scorsi circa la decisione del Cda di Asm di impugnare l’accordo transattivo con il Comune, muove di nuovo le trame del dibattito intorno al futuro della municipalizzata e i primi a prendere posizione ufficialmente – in attesa di dichiarazioni del cda aziendale e del Municipio – sono i sindacalisti Caringi, rappresentante della Filt Cgil, e Meli, della Fit Cisl. Entrambi esprimono preoccupazione per questa nuova svolta nel tortuoso cammino di Asm degli ultimi anni e sottolineano che la decisione del Cda potrebbe riaprire le discussioni “dopo il timido profilarsi di una soluzione strutturale all’annosa vicenda”. “Mentre come organizzazioni sindacali ci stavamo preoccupando di come si transitasse dall’attuale fase di stallo ad un nuovo definitivo assetto societario – scrivono Caringi e Meli - dando garanzia della continuità del servizio e dell’erogazione dei salari, riemergono vecchi vizi mai sopiti di contese interne che nulla hanno a che vedere con l’amore per la città ed il rispetto per i cittadini, non dimenticando i dipendenti”. Secondo Cgil e Cisl “nell’attuale situazione di emergenza la bomba lanciata dalla paventata impugnazione della transazione da parte del Cda, rischia di mettere in forse il percorso che la giunta comunale e il Sindaco avevano da poco illustrato pubblicamente alle Confederazioni Sindacali”. Percorso che lo stesso Petrangeli aveva iniziato a tratteggiare in un’intervista sul nostro giornale qualche settimana fa in cui parlò dell’ipotesi “di riappropriarci come Comune dei servizi di trasporto e rifiuti, mantenendo l’occupazione e diminuendo le tariffe.

IL SERVIZIO COMPLETO NELL'EDIZIONE DEL CORRIERE DI RIETI IN EDICOLA VENERDI' 7 AGOSTO

Più letti oggi

il punto
del direttore