petrangeli e melilli

RIETI

Riforma enti locali, continua lo scontro tra Petrangeli e Melilli

06.08.2015 - 13:36

0

"Una tenaglia incombe sulle aree interne e periferiche del Paese". Il sindaco, Simone Petrangeli, parte alla carica contro il governo Renzi dopo la riforma della Pubblica Amministrazione e parla di "devastante impatto" su Rieti per via della "diminuzione della presenza pubblica che avrà effetti negativi anche sull'economia". Ed è subito scontro con il segretario regionale del Pd, Fabio Melilli, che bacchetta Petrangeli accusandolo di "catastrofismo errato". Anche a Rieti, dunque, si replica su scala ridotta il nuovo scenario politico del Paese che vede sempre più distante un partito di governo come il Pd dalla sinistra rappresentata da Sel e minoranza dem. Così, grazie alla riforma Pa, va in scena lo scontro Petrangeli-Melilli. Il primo sostiene che la nuova geografia del Paese "metterà in discussione la sopravvivenza della provincia già impoverita da decenni di scarsa attenzione e promesse non mantenute" e chiama tutti alla "mobilitazione generale" contro un Governo che "dopo averci cancellato con un tratto di penna, non ci darà nulla in cambio condannandoci all'isolamento perpetuo. Le comunità locali e i Comuni che risparmiano vengono puniti dalle scelte del Governo". Dichiarazioni che non vanno giù a Melilli che difende la riforma della Pa "che semplifica il sistema pubblico, lo razionalizza e fa risparmiare lo Stato a favore di una diminuzione della pressione fiscale" dopo che per anni proprio questo avevano chiesto cittadini e imprese. Melilli fa riferimento alle innovazioni introdotte con la riforma: dai licenziamenti facili di dirigenti e funzionari pubblici all'istituzione di un unico libretto per l'automobile, al pagamento delle bollette tramite sms, all'abolizione del voto minimo di laurea per i concorsi passando, soprattutto, per il dimezzamento delle pratiche burocratiche per le grandi opere, il silenzio-assenso tra le amministrazioni, lo snellimento delle infinite conferenze dei servizi e il taglio delle partecipate. Come note negative per il reatino, invece, figurano l'assorbimento della Forestale nei Carabinieri e la sforbiciata su Prefetture e Camere di Commercio. Insomma Melilli difende la riforma, replica a Petrangeli e spiega che "quando finalmente la semplificazione diviene realtà in molti si riscoprono conservatori dello status quo". Per il segretario Pd, Rieti "deve rigenerare la sua funzione" assumendo "decisioni veloci" e attivando "interlocuzioni con i territori circostanti", scelte che "mi pare tardino ad arrivare". Conclusione con stoccata finale a Petrangeli: “Il sindaco ha due strade: può chiamare a ragionare sulle soluzioni o scegliere la via della protesta di piazza e dell'opposizione urlata al governo. Mi pare stia scegliendo la seconda che forse, per la sua storia politica, gli è più congeniale”. Questa mattina, poi è arrivata una ulteriore replica del sindaco Petrangeli a Melilli nel quale il primo cittadino si dice “sorpreso dalle dichiarazioni dell'amico Fabio Melilli, dalla cui oramai trentennale esperienza amministrativa di governo a vari livelli abbiamo tutti imparato come si difendono gli interessi delle comunità locali e dei territori, che ha inteso strumentalizzare le mie dichiarazioni di forte preoccupazione per il futuro della nostra terra. Sorpreso anche perché ricordo bene le sue esternazioni di riprovazione, da Presidente della Unione delle Province Italiane, dinanzi al rischio che le stesse potessero essere sciolte ed il nostro territorio potesse perdere importanti presidi pubblici. "Indebolimento delle 90 città capoluogo, nelle quali verrebbero smantellati gli uffici dello Stato e conseguentemente dei servizi perchè il prezzo richiesto alle autonomie ne tocca la carne viva", queste le dichiarazioni di Melilli amministratore locale. Il "morituri te salutant" che usò all'epoca è, ahimé, molto attuale".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

A Catania le opere di Echaurren, street artist ante litteram

A Catania le opere di Echaurren, street artist ante litteram

Catania (askanews) - 'La beauté est dans la rue', slogan del maggio francese, può essere considerato il concept della mostra 'Pablo Echaurren - Soft wall' ospitata al Palazzo della Cultura di Catania dal 24 novembre al 14 gennaio 2018: pur attraversando un percorso cronologico di tre decenni, non è una antologica bensì una rassegna a tema, incentrata sul costante dialogo che Echaurren, pittore, ...

 
Francesca Comencini:un film sulla mia storia e la fine d'un amore

Francesca Comencini:un film sulla mia storia e la fine d'un amore

Roma (askanews) - Nel suo nuovo film, "Amori che non sanno stare al mondo", nei cinema dal 29 novembre, Francesca Comencini racconta con ironia e lucidità la fine di un amore e il differente cammino che intraprendono un uomo e una donna per superare quel lutto e iniziare una nuova vita: "Il desiderio di fare il film, la spinta a fare il film, è partito dall'attraversare io stessa un momento che ...

 
Myanmar e Bangladesh: accordo su rimpatrio Rohingya entro 2 mesi

Myanmar e Bangladesh: accordo su rimpatrio Rohingya entro 2 mesi

Dacca (askanews) - Il Bangladesh e il Myanmar hanno raggiunto un accordo per avviare il rimpatrio, entro due mesi, dei rifugiati Rohingya, L'intesa arriva alla fine dell'incontro tra il ministro degli Esteri del Bangladesh, Mahmood Ali e la leader birmana, il premio Nobel per la Pace Aung San Suu Kyi, avvenuto a Naypyidaw, la capitale politica birmana. Oltre 620mila Rohingya si sono rifugiati in ...

 
Iraq: offensiva finale nel deserto contro le ultime trincee Isis

Iraq: offensiva finale nel deserto contro le ultime trincee Isis

Bagdad (askanews) - L'Isis è in rotta su tutti i fronti ma la sua ultima resistenza è accanita. Il governo iracheno ha annunciato l'avvio dell'offensiva finale nei territori desertici occidentali al confine con la Siria per liquidare le ultime sacche di resistenza dello Stato islamico. L'esercito iracheno, la polizia federale e le milizie paramilitari Hashed al Shaabi hanno iniziato a bonificare ...

 
Gabriele Lavia

RIETI

La stagione di prosa apre con l'amore di Prévert con Gabriele Lavia

Un’apertura di alto profilo per una stagione che si preannuncia record. Sabato 25, alle 21, al teatro Flavio Vespasiano, andrà in scena il primo spettacolo di prosa previsto ...

22.11.2017

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

L'esclusiva di "Chi"

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

Fabrizio Frizzi passeggia con accanto la moglie Carlotta e la figlia Stella. Ecco le prime foto pubblicate in esclusiva dal settimanale "Chi" dopo l'ischemia che ha colpito ...

21.11.2017

Grande successo per il Trittico, spettacolo finale del Reate Festival

RIETI

Grande successo per il Trittico, spettacolo finale del Reate Festival

Le garbate ironie del Trittico italiano, Rota, Menotti, dall’Ongaro hanno conquistato il pubblico che venerdì ha riempito il Teatro Flavio Vespasiano. Tre brevi opere ...

18.11.2017