fiume velino - legambiente

RIETI

Legambiente, domani il "Big jump" per valorizzare il fiume Velino

11.07.2015

0

Tutti in acqua con Legambiente. I fiumi italiani costituiscono un patrimonio importantissimo per il nostro Paese: paesaggi ed ecosistemi che contribuiscono a rendere unica l’Italia. Spesso, però, sono aggrediti da abusivismo, inquinamento, escavazioni in alveo, cementificazioni, consistenti captazioni delle acque per uso idroelettrico o irriguo. “Big Jump” è una campagna europea che ha lo scopo di riconciliare la popolazione con i fiumi presenti sul territorio. Nel corso del ‘900 i fiumi sono stati gradualmente abbandonati, considerati solo per la navigazione, la produzione di energia e come scarichi industriali fino a ridurne notevolmente la balneabilità. Soprattutto nelle città oggi sembra un’utopia eppure solo 50 anni fa era normale per i cittadini cercare refrigerio dal caldo estivo nelle acque dei corsi d’acqua. L’obiettivo di questa campagna è riconquistare fiumi e laghi permettendo la rinascita di spiagge e aree balneabili ormai dimenticate. L’iniziativa consiste in un grande tuffo che avrà luogo in tutti i grandi bacini idrografici europei. Alla stessa ora tutti i partecipanti d’Europa si tufferanno e nuoteranno nei più importanti fiumi della propria città. A Rieti l’evento avrà luogo sul Fiume Velino presso il Centro Rafting Avventuristicando domani, domenica 12 Luglio, alle ore 15 con il Patrocinio del Comune di Rieti all’interno dello sviluppo del Contratto di Fiume. Il Circolo Legambiente Centro Italia intende focalizzare l’attenzione in particolare modo sulla necessità della depurazione di tutte le acque reflue che confluiscono nel Velino, numerose sono le attività puntuali che sversano liquami senza la necessaria depurazione, sarà impegno del Circolo promuovere campagne di sensibilizzazione riguardo la fitodepurazione.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

La video ricostruzione dell'omicidio di Alatri

La video ricostruzione dell'omicidio di Alatri

Così è morto Emanuele Morganti, il ventenne di Alatri massacrato di botte nella notte tra venerdì 24 e sabato 25 marzo. La ricostruzione dei fatti, dallo scontro nel locale al pestaggio in strada. Testi di Corrado ZuninoAnimazione di Paolo Samarelli