risorse sabine

RIETI

Risorse Sabine, nuovi spiragli per i lavoratori

08.07.2015 - 15:42

0

La conversione del decreto Enti Locali entra nel vivo e ieri a prendere la palla al balzo, pensando anche ai lavoratori di Risorse Sabine, sono stati Anci, Upi e senatori della commissione Bilancio. Occasione per farlo è stata quella di un'audizione durante la quale, proponendo possibili emendamenti per tutelare i servizi in favore dei cittadini a seguito dei tagli e dei rischi presenti, ne hanno presentato uno all'articolo 4 riguardante il personale delle società partecipate. “L'emendamento - forte di una nota di presentazione della Provincia di Rieti, spiegano da Palazzo d'Oltre Velino dove Giuseppe Rinaldi è diventato anche presidente dell'associazione per il Lazio - serve a prevedere dei meccanismi di garanzia e di solidarietà per il personale delle società rimasto senza un impiego, prevedendo una corsia preferenziale per l'assunzione presso altre società controllate o partecipate dalle pubbliche amministrazioni”. Un canale questo, che sposerebbe la linea indicata proprio dal governatore Zingaretti che ad Amatrice, rispondendo ai lavoratori che chiedevano la mobilità presso controllate regionali, aveva specificato che per farlo avrebbe avuto bisogno di tutele nazionali. Stesso percorso, questo, tracciato più volte, e tra molte polemiche, dal consigliere Mitolo che ha ribadito che la possibilità di creare una corsia preferenziale di reimpiego dei lavoratori di Risorse Sabine sarebbe stata praticabile solo con le garanzie normative del Governo. Una strada possibile, quindi, ma solo con la copertura delle spese considerando le finanze risicate dell'ente presso il quale, a più riprese, si sono recati gli ex dipendenti della partecipata provinciale per chiedere una soluzione. Nello specifico si tratta di 106 lavoratori occupati in una società finita in liquidazione e senza prospettive future. “Anci e Upi - si legge nelle dichiarazioni del presidente Upi, Achille Variati - hanno chiesto insieme ai senatori della commissione Bilancio di intervenire nella conversione del Decreto Legge sugli Enti locali, per apportare quelle modifiche che sono essenziali a salvare i servizi ai cittadini. Le Regioni - sottolinea Variati - avrebbero dovuto adempiere entro il 31 dicembre 2014 ad una serie di provvedimenti derivanti dalla riforma di Province e Città metropolitane, con leggi di riordino che avrebbero dovuto togliere a questi nuovi enti di area vasta funzioni che non spetta più loro esercitare e ricollocare conseguentemente il personale. Solo sei Regioni hanno approvato queste leggi”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Un francese lancia da Yalta l'idea di un club amici della Crimea

Un francese lancia da Yalta l'idea di un club amici della Crimea

Yalta, (askanews) - Viene da un francese l'idea di fondare un club degli amici della Crimea: una specie di associazione contraria alle sanzioni decise dalla Ue per la crisi Ucraina, entrate in vigore dopo l annessione della penisola da parte della Russia. Il luogo prescelto per lanciare l'iniziativa è palazzo Livadija: questo piccolo castello è stato prima la residenza estiva dell'ultimo zar di ...

 
Crisi Alitalia: Lufthansa tarpa le ali a ipotesi di salvataggio

Crisi Alitalia: Lufthansa tarpa le ali a ipotesi di salvataggio

Colonia, Germania (askanews) - Lufthansa tarpa le ali a ogni possibilità di salvataggio Alitalia. La principale compagnia aerea tedesca ha seccamente smentito qualsiasi ipotesi di essere intenzionata a rilevare l'azienda italiana. "Non ci apprestiamo ad acquistare Alitalia", ha dichiarato il direttore finanziario Ulrik Svensson in merito alle indiscrezioni di stampa che parlavano di un ...

 
Eliseo 2017, Marine Le Pen: Macron amico delle grandi banche

Eliseo 2017, Marine Le Pen: Macron amico delle grandi banche

Le Grau-du-Roi, Francia (askanews) - La candidata del Front national Marine Le Pen, nel corso della campagna elettorale per il ballottaggio delle presidenziali francesi, è uscita in mare con alcuni pescatori di Grau-du-Roi, comune del dipartimento del Gard nella regione della Linguadoca-Rossiglione per riaffermare l'intenzione di non lasciare a un trader rampante la possibilità di spazzare via la ...

 
Gentiloni: Brexit non è stata miccia per implosione della Ue

Gentiloni: Brexit non è stata miccia per implosione della Ue

Roma (askanews) - "Coloro che temevano o speravano che la Brexit sarebbe stata la miccia per l'implosione dell'Ue si sono sbagliati: le cose non sono andate così". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni durante le comunicazioni in aula alla Camera in vista del consiglio europeo di sabato su Brexit. "Questo non significa affatto sottovalutare l'importanza di Brexit ma significa registrare il fatto ...

 
Elton John ha rischiato di morire

Rara infezione

Elton John ha rischiato di morire

Elton John ha rischiato di morire per una rara infezione contratta mentre era in tour in Sudamerica. Lo fa sapere il portavoce del cantante inglese, che si è sentito male la ...