festa della repubblica Rieti

RIETI

Le celebrazioni per il 69° anniversario della Fondazione della Repubblica

01.06.2015 - 22:26

0

Martedì 2 giugno, si svolgeranno a Rieti, come di consueto, le celebrazioni per il 69° Anniversario della Fondazione della Repubblica che, quest’anno, assume un significato particolare per la concomitanza con le ricorrenze del Centenario della Prima Guerra Mondiale e del 70° Anniversario della Liberazione. Alle ore 10, in piazza Mazzini, alla presenza delle massime Autorità militari, civili e religiose, avrà luogo la cerimonia dell’Alzabandiera ed il Viceprefetto Vicario Reggente, dott. Paolo Giovanni Grieco, deporrà una corona d’alloro presso il Monumento ai Caduti. A partire dalle ore 11, in piazza Cesare Battisti, si svolgerà la cerimonia ufficiale, che si aprirà con il passaggio in rassegna dello schieramento delle rappresentanze militari e civili, dei Gonfaloni dei Comuni e dei Labari delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma e con la lettura del messaggio del Capo dello Stato da parte del Viceprefetto Vicario, Grieco che rivolgerà poi il suo saluto alla cittadinanza, al quale seguirà la lettura, a cura degli studenti dell’Istituto Magistrale Statale di Rieti “Elena Principessa di Napoli”, di alcune poesie e brani sulla Prima Guerra Mondiale e sul 70° della Liberazione; gli studenti del Liceo Classico “Marco Terenzio Varrone” leggeranno invece brani tratti da “La Repubblica - Politeia” di Platone e dal “Discorso sulla Costituzione” di Piero Calamandrei. Si procederà quindi alla consegna della Medaglia d’Onore concessa ai cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra ed ai familiari dei deceduti, rilasciata alla memoria al Signor Vincenzo Albrizio, mentre verranno insigniti dell’Onorificenza di “Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana” i Signori Luigi Bernardinetti, Paolo Mei e Bruno Russo. Chiuderà la manifestazione la Banda di Lisciano, diretta dal maestro Moreno Pentuzzi, con l’esecuzione di alcuni brani. Per la ricorrenza della Festa della Repubblica verrà allestita, inoltre, nel salone di rappresentanza del Prefettura, la mostra dal titolo “Repubblica e Costituzione”, curata dall’Archivio di Stato di Rieti. La mostra resterà aperta martedì 2 giugno dalle ore 9 alle 13.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Pd, Orlando: con Mdp partiamo dal bicchiere mezzo pieno

Pd, Orlando: con Mdp partiamo dal bicchiere mezzo pieno

Genova, (askanews) - "So che non si cancellano facilmente mesi di polemiche e vedo anche elementi di strumentalità e contraddittorietà nella posizione di Mdp, però se si vogliono fare dei passi avanti bisogna vedere il bicchiere mezzo pieno. Il bicchiere mezzo pieno ieri è stata l'apertura di Speranza e il fatto che Renzi ha detto 'discutiamo'. Partiamo da questo bicchiere mezzo pieno". Lo ha ...

 
Sex scandal e Hollywood nella bufera: ora tocca a James Toback

Sex scandal e Hollywood nella bufera: ora tocca a James Toback

Los Angeles (askanews) - Hollywood sempre più nella bufera. Dopo lo scandalo che ha coinvolto l'ormai ex produttore Harvey Weinstein a seguito dei racconti di molte attrici sulle molestie sessuali e i presunti stupri compiuti dal mogul cinematografico, ora tocca al 72enne sceneggiatore e regista statunitense James Toback. Trentotto donne lo hanno accusato, secondo quanto riferisce il "Los Angeles ...

 
Le immagini inedite del Wwf: a rischio il leopardo delle nevi

Le immagini inedite del Wwf: a rischio il leopardo delle nevi

Roma, (askanews) - Il cambiamento climatico rappresenta un grave rischio per il leopardo delle nevi, ma altre minacce arrivano dal degrado dell'habitat, dai conflitti con le popolazioni locali e dal bracconaggio che alimenta il traffico illegale. Ricerche recenti indicano che circa un quarto dell'habitat di questi animali potrebbe scomparire entro il 2070 se non verrà posto un freno al ...

 
Alfano: Mediterraneo deve essere un mare che unisce

Alfano: Mediterraneo deve essere un mare che unisce

Palermo, (askanews) - "Il mediterraneo deve essere un mare che unisce e non un mare che divide. E si può realizzare pace e sicurezza anche attraverso la cultura". Così il ministro degli Esteri Angelino Alfano, a Palermo, alla conferenza "Italia, culture, Mediterraneo", organizzata alla vigilia della Conferenza Mediterranea dell'Osce. Presenti il capo della diplomazia di Tunisi, Khemaies Jhinaoui, ...

 
Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Il fatto

Marco Della Noce rovinato dalla separazione: il comico di Zelig ora vive in auto

Dalla fame all'indigenza. E' la storia di Marco Della Noce, celebre comico di Zelig. Il cabarettista, del quale è impossibile dimenticare il personaggio di Oriano Ferrari, ...

19.10.2017

L’esibizione del R.J.O. Combo apre la stagione concertistica al Flavio

RIETI

L’esibizione del R.J.O. Combo apre la stagione concertistica al Flavio

Si apre domenica 22 ottobre, alle 17, nel foyer del teatro Flavio Vespasiano, la nuova stagione concertistica. Gli eventi in programma, che saranno presentati nel loro ...

19.10.2017

Berlusconi VS Sorrentino

Film e polemiche

Berlusconi VS Sorrentino

Dalla conferenza per appoggiare il referendum sull'autonomia in Lombardia e Veneto, Silvio Berlusconi coglie l'occasione di rispondere a una domanda sul nuovo film di Paolo ...

18.10.2017