Cerca

Domenica 26 Febbraio 2017 | 20:03

RIETI

Accordo di programma, fondi più vicini

accordo di programma rieti al mise

Approvata la modifica ministeriale della legge 181 del 1989, si rimette in moto il cammino verso l'accordo di programma che aspettava proprio la nuova normativa prima di riavviare il percorso che dovrebbe portare adesso alla stesura dei bandi. A mancare, per ora, è solo la pubblicazione delle modifiche in Gazzetta Ufficiale, dopo di che Regione e Ministero potranno tornare a ragionare sul documento firmato per Rieti e sui criteri di assegnazione dei fondi (15milioni di euro) destinati alle piccole e medie imprese della provincia.
Un passo necessario, questo, per concludere l'iter anticipato nel territorio da una robusta ricerca cominciata per sondare le intenzioni degli investitori con relative manifestazioni di interesse. Sempre in materia di Pmi, intanto, arrivano ulteriori novità dalla Regione Lazio che il prossimo 9 giugno, con un fondo di 10 milioni di euro, aprirà lo sportello informativo pensato per il bando "Loan for Sme's" per la copertura degli interessi sui prestiti accesi dalle micro, piccole e medie imprese laziali e che saranno parte nodale per rimettere in movimento i 170 milioni di euro messi a disposizione dalla Banca europea degli investimenti e da alcuni istituti di credito. In tale contesto il fondo della Regione è stato pensato a titolo di contributi in conto interesse per allineare gli oneri finanziari delle imprese a quelli più vantaggiosi di altri Paesi. Possono presentare domanda di contributo le micro, piccole e medie imprese, con le prime due che sono ammissibili qualora abbiano sede operativa nel territorio regionale e con le medie che sono ammissibili, così come le "mid-cap" qualora abbiano sede operativa nelle "aree di crisi" riconosciute dalla Regione Lazio e dalle competenti amministrazioni centrali mediante accordi di programma e quindi che sono destinate, oltre che per l'area del sistema locale del lavoro di Anagni-Frosinone, per quello di Rieti. Un passo in più, questo, che prova ad agevolare gli imprenditori del territorio con misure mirate, che si inseriscono in un quadro generale che rimane comunque difficile, ma che le istituzioni centrali e regionali stanno provando ad agevolare con provvedimenti di sostegno

Più letti oggi

il punto
del direttore