Cerca

Mercoledì 18 Gennaio 2017 | 21:04

RIETI

Consiglio comunale approva gli odg su Risorse Sabine, trasporti e scambio gomma-rotaia

Consiglio comunale approva gli odg su Risorse Sabine, trasporti e scambio gomma-rotaia

Il Consiglio comunale nel corso della seduta odierna ha approvato due ordini del giorno. Con il primo, approvato all'unanimità e riguardante i lavoratori di Risorse Sabine Srl, il Consiglio chiede alla Regione Lazio di trovare soluzioni per incentivare l’esodo di 30 lavoratori della stessa società a cui mancano 2 anni alla pensione. L’ordine del giorno chiede alla Regione anche di determinare che le aziende regionali partecipate/controllate adottino obbligatoriamente la mobilità di cui alla Legge 147 del 2013 considerando i lavoratori di Risorse Sabine, e anche quelli attualmente in regime di Naspi, alla stregua dei dipendenti della amministrazioni provinciali in esubero. Lo stesso ordine del giorno chiede, inoltre, di conferire alle aziende regionali le risorse previste nel bilancio regionale per i lavori da eseguire nell’ambito del territorio della provincia di Rieti riassorbendo, per lo scopo e per il tempo relativo alle economie disponibili, gli stessi lavoratori. Il secondo ordine del giorno, approvato dalla sola maggioranza (16 favorevoli e un astenuto), riguarda i trasporti e lo scambio intermodale gomma-rotaia Rieti-Roma e impegna il sindaco e la giunta a porre in essere ogni attività politica ed amministrativa per giungere all’attivazione di un collegamento ferroviario con Roma via Terni utilizzando l’infrastruttura ferroviaria esistente.

OPPOSIZIONE Polemico il centrodestra che in una nota precisa che "il centro-sinistra boccia l’interruzione della sperimentazione gomma- rotaia su richiesta dei consiglieri di minoranza". I consiglieri comunali del centrodestra continuano "oltre all’ordine del giorno volto ad evitare la messa in liquidazione della societa’ Risorse Sabine e il conseguente licenziamento di 106 lavoratori, era in discussione anche l’ordine del giorno presentato sempre dal centro-destra sullo scambio intermodale gomma-rotaia Rieti-Roma. Come ormai va regolarmente in scena quando i consiglieri di minoranza sollevano problematiche o denunciano difficoltà nei servizi ai cittadini, la maggioranza, piuttosto che votare il nostro ordine del giorno, presenta delle proposte simili e speculari a quanto chiesto dalla minoranza. Per quanto riguarda Risorse Sabine si è trovata una mediazione con la stesura di un documento unitario, tra l’altro concordato anche con i lavoratori, da inviare alla regione Lazio, ma lo stesso non e’ avvenuto con lo scambio gomma rotaia Rieti-Roma !!!
Nonostante anche i consiglieri di centro-sinistra abbiano denunciato le varie criticità dell’attuale sperimentazione e le difficoltà a cui vengono sottoposti quotidianamente i lavoratori Cotral e tutti i pendolari reatini, in maniera coerente e consequenziale non hanno poi avuto il coraggio di andare fino in fondo, smentendo quanto deciso dalla giunta Regionale, nell’interesse prioritario del territorio reatino. La “ragion di stato” ha avuto il sopravvento ed hanno bocciato la proposta del centro-destra che chiedeva la sospensione immediata di questa inutile e scomoda sperimentazione, nelle more della soluzione relativa alle problematiche emerse nel corso della sperimentazione stessa, quali mancanza di idonee infrastrutture e potenziamento delle corse, sia su gomma che su rotaia, garantendo sicurezza ai passeggeri e regolarità nelle coincidenze. Ma si sa, la maggioranza di centro-sinistra non può votare contro una Regione Lazio di centrosinistra! Per i successivi punti all’ordine del giorno, richiesti dalla giunta, dovremo aspettare la prossima puntata, perché la maggioranza non ha garantito la presenza del numero legale" concludono polemicamente i consiglieri comunali di centrodestra.

Più letti oggi

il punto
del direttore