guardia di finanza

RIETI

Peculato: l'ex direttore generale dell'Ater
denunciato dalla Finanza

08.05.2015 - 15:06

0

L’arrivo delle Fiamme Gialle, giovedì mattina, ha scosso la quotidianità di Palazzo d’Oltre Velino. Ma la Provincia non c’entra nulla, almeno direttamente. I finanzieri sono piombati negli uffici per notificare la denuncia a piede libero, per l’ipotesi di reato di peculato, all’ingegner Maurizio Rosati, responsabile del V settore (tutela ambientale, protezione civile e risorse idriche), dirigente di lungo corso dell’ente, tornato a Palazzo d’Oltre Velino nel 2012 dopo sei anni passati all’Ater di Rieti dove ha ricoperto il ruolo di direttore generale. Ed è proprio a quella carica e a quegli anni (2006-2012) che si riferirebbero i fatti contestati dalla Guardia di Finanza, il periodo cioè durante il quale l’attuale dirigente della Provincia era all’Ater. Le fiamme gialle contestano a Rosati una serie di ammanchi di materiale e di aver utilizzato in maniera impropria diverse strumentazioni. Ancora nella mattinata di giovedì sono state portate a termine una serie di perquizioni per raccogliere nuovo materiale investigativo. L’indagine della Finanza è partita dopo che all’Ater ci si è resi conto della scomparsa di diverso materiale in dotazione all’ente. In particolare risultavano sparite diverse apparecchiature informatiche ed elettroniche acquistate dal dirigente per conto dell’Azienda di cui, all’epoca, Rosati, secondo quanto ricostruito dalla Finanza, era il massimo responsabile. In alcuni casi i finanzieri avrebbero accertato che alcuni beni acquistati dall’ente - sempre con denaro pubblico - non erano funzionali alle funzioni e alle esigenze dell’Ater. Per esempio costosi software che, almeno ad una prima analisi, sembrano non entrarci nulla con l’attività degli uffici. E ancora smartphone, sempre con i soldi dell’Ater, oppure, è la più grossa stranezza riscontrata durante l’attività d’indagine, un pregiato obiettivo per macchina fotografica che, tuttavia, non è risultato compatibile con nessuna delle macchine fotografiche in dotazione all’Ater. “Fin dal nostro insediamento - commenta il commissario straordinario dell'Azienda, Eliseo Maggi - ci siamo messi a disposizione della Magistratura e delle forze di polizia e continueremo a farlo sempre, anche in futuro. L’auspicio, mio personale e dell’azienda che ho l’onore di guidare in questa fase, è che la magistratura faccia il suo lavoro nel miglior modo possibile, per chiarire ogni aspetto delle vicende che sarebbero oggetto di indagine, sanzionando eventuali responsabilità. Vale per tutti, ovviamente, il principio di non colpevolezza fino alla sentenza definitiva, come sancito dalla nostra Costituzione. In ogni caso, in relazione all’iter giudiziario, l’Ater valuterà eventuali iniziative a sua tutela".


 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Il genero di Trump coinvolto nell'inchiesta sul Russiagate

Il genero di Trump coinvolto nell'inchiesta sul Russiagate

Washington (askanews) - Ora non è più un'indiscrezione di stampa: Jared Kushner, il genero 36enne e consigliere di fiducia del presidente americano Donald Trump, è tra le persone coinvolte nell'inchiesta dell'Fbi sulle ingerenze russe nelle ultime elezioni presidenziali statunitensi. Gli investigatori dell'Fbi "pensano che Kushner abbia informazioni importanti relative alla loro inchiesta", ha ...

 
A Roma visite guidate a teatro, e lo spettatore incontra Cesare

A Roma visite guidate a teatro, e lo spettatore incontra Cesare

Roma, (askanews) - Tornano a Roma, dal 2 giugno 2017, le "Visite Guidate Teatralizzate", per portare in scena la storia. Dopo il successo della scorsa stagione, i Viaggi di Adriano propone quest'anno 51 appuntamenti, per entrare in contatto con la storia e i suoi protagonisti. Non esistono più barriere tra palcoscenico e poltrona. Il teatro esce dal teatro. Lo spettatore può infatti addentrarsi ...

 
Trump il bullo, spinge il leader del Montenegro per la prima fila

Trump il bullo, spinge il leader del Montenegro per la prima fila

Bruxelles (askanews) - È diventato virale in poco tempo questo breve filmato in cui, il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, prima della foto di gruppo al summit della Nato del 25 maggio 2017 a Bruxelles, in Belgio, dà uno spintone al premier del Montenegro, Dusko Markovic per guadagnare la prima fila, sistemandosi poi la giacca in posa fiera e impettita, tra lo sguardo sorpreso e ...

 
È morta a Roma la stilista italiana Laura Biagiotti

È morta a Roma la stilista italiana Laura Biagiotti

Roma (askanews) - Il mondo della moda è in lutto, è morta, infatti, nella notte tra il 25 e il 26 maggio 2017 la stilista italiana Laura Biagiotti. Era ricoverata, in condizioni gravissime, dalla serata di mercoledì 24 maggio all'ospedale Sant'Andrea di Roma, dopo un arresto cardiaco che aveva provocato un danno cerebrale. Nata a Roma il 4 agosto 1943, Laura Biagiotti è stata, assieme a Krizia, ...

 
“Primavera in JAZZ”: D’Incà in doppio concerto al piccolo teatro dei Condomini

RIETI

“Primavera in JAZZ”: D’Incà in doppio concerto al piccolo teatro dei Condomini

Si terrà sabato 27 maggio 2017 con un doppio concerto alle ore 18.30 e alle ore 21.30 presso il Piccolo Teatro dei Condomini  l’ appuntamento della rassegna musicale ...

23.05.2017

“A cena con messer Boccaccio”, la cultura incontra l'enogastronomia

RIETI

“A cena con messer Boccaccio”, la cultura incontra l'enogastronomia

Il “Teatro Rigodon” di Rieti porta in scena le novelle del Decameron con l’accompagnamento musicale del gruppo ”Mattia Caroli e i Fiori del Male”.  La prima stagionale ...

22.05.2017

"La città vota", l'ironia di Luca e Germano sulle prossime elezioni

RIETI

"La città vota", l'ironia di Luca e Germano sulle prossime elezioni

Far sorridere e far riflettere sui reatini e sulla reatinità: questo è l’obiettivo che si prefigge, da oltre dieci anni, il duo Luca e Germano. E quale occasione migliore per ...

14.05.2017