guardia di finanza

RIETI

Peculato: l'ex direttore generale dell'Ater
denunciato dalla Finanza

08.05.2015 - 15:06

0

L’arrivo delle Fiamme Gialle, giovedì mattina, ha scosso la quotidianità di Palazzo d’Oltre Velino. Ma la Provincia non c’entra nulla, almeno direttamente. I finanzieri sono piombati negli uffici per notificare la denuncia a piede libero, per l’ipotesi di reato di peculato, all’ingegner Maurizio Rosati, responsabile del V settore (tutela ambientale, protezione civile e risorse idriche), dirigente di lungo corso dell’ente, tornato a Palazzo d’Oltre Velino nel 2012 dopo sei anni passati all’Ater di Rieti dove ha ricoperto il ruolo di direttore generale. Ed è proprio a quella carica e a quegli anni (2006-2012) che si riferirebbero i fatti contestati dalla Guardia di Finanza, il periodo cioè durante il quale l’attuale dirigente della Provincia era all’Ater. Le fiamme gialle contestano a Rosati una serie di ammanchi di materiale e di aver utilizzato in maniera impropria diverse strumentazioni. Ancora nella mattinata di giovedì sono state portate a termine una serie di perquizioni per raccogliere nuovo materiale investigativo. L’indagine della Finanza è partita dopo che all’Ater ci si è resi conto della scomparsa di diverso materiale in dotazione all’ente. In particolare risultavano sparite diverse apparecchiature informatiche ed elettroniche acquistate dal dirigente per conto dell’Azienda di cui, all’epoca, Rosati, secondo quanto ricostruito dalla Finanza, era il massimo responsabile. In alcuni casi i finanzieri avrebbero accertato che alcuni beni acquistati dall’ente - sempre con denaro pubblico - non erano funzionali alle funzioni e alle esigenze dell’Ater. Per esempio costosi software che, almeno ad una prima analisi, sembrano non entrarci nulla con l’attività degli uffici. E ancora smartphone, sempre con i soldi dell’Ater, oppure, è la più grossa stranezza riscontrata durante l’attività d’indagine, un pregiato obiettivo per macchina fotografica che, tuttavia, non è risultato compatibile con nessuna delle macchine fotografiche in dotazione all’Ater. “Fin dal nostro insediamento - commenta il commissario straordinario dell'Azienda, Eliseo Maggi - ci siamo messi a disposizione della Magistratura e delle forze di polizia e continueremo a farlo sempre, anche in futuro. L’auspicio, mio personale e dell’azienda che ho l’onore di guidare in questa fase, è che la magistratura faccia il suo lavoro nel miglior modo possibile, per chiarire ogni aspetto delle vicende che sarebbero oggetto di indagine, sanzionando eventuali responsabilità. Vale per tutti, ovviamente, il principio di non colpevolezza fino alla sentenza definitiva, come sancito dalla nostra Costituzione. In ogni caso, in relazione all’iter giudiziario, l’Ater valuterà eventuali iniziative a sua tutela".


 

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

A Strasburgo si gioca il futuro politico di Berlusconi

A Strasburgo si gioca il futuro politico di Berlusconi

Roma, (askanews) - A decidere il futuro di Silvio Berlusconi in politica sarà la corte Europea dei diritti umani, deliberando sul ricorso presentato dall'ex Cavaliere contro l'applicazione della legge Severino, che rende il leader di Forza Italia incandidabile. La sentenza della Grande Camera della Corte potrebbe arrivare anche mesi dopo l'unica udienza prevista, del 22 novembre. Ma è cruciale ...

 
Primo sciopero in 15 anni per dipendenti Carige: no agli esuberi

Primo sciopero in 15 anni per dipendenti Carige: no agli esuberi

Genova, (askanews) - Centinaia di lavoratori di Banca Carige sono scesi in piazza a Genova per protestare contro i mille esuberi annunciati dall'istituto di credito ligure che sta vivendo delle giornate particolarmente difficili in attesa dell'aumento di capitale da 560 milioni di euro che scatterà il 22 novembre. A confermare lo sciopero, il primo da 15 anni per i dipendenti Carige, è stata solo ...

 
Archibugi: "Gli sdraiati", rapporto padre figlio senza retorica

Archibugi: "Gli sdraiati", rapporto padre figlio senza retorica

Roma, (askanews) - C'è il rapporto complicato e conflittuale tra un padre e un figlio al centro del nuovo film di Francesca Archibugi "Gli sdraiati", tratto dal romanzo di Michele Serra, nei cinema dal 23 novembre. Claudio Bisio interpreta un giornalista di successo che vive e soprattutto cerca un dialogo con il figlio Tito, adolescente pigro e irriverente sempre circondato dalla sua banda di ...

 
Alla Microsoft House mostra Ey You! dedicata ai bimbi di Haiti

Alla Microsoft House mostra Ey You! dedicata ai bimbi di Haiti

Milano, (askanews) - La struggente bellezza e la devastante povertà di Haiti raccontati attraverso la vita e i volti dei bambini immortalati negli scatti di Stefano Guindani. E' la mostra Ey You!, caratteristica espressione in creolo con cui i bambini accolgono gli stranieri negli slum della capitale Port Au Prince, allestita alla Microsoft House con il Patrocinio del Comune di Milano e in ...

 
Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

L'esclusiva di "Chi"

Fabrizio Frizzi a passeggio con la famiglia

Fabrizio Frizzi passeggia con accanto la moglie Carlotta e la figlia Stella. Ecco le prime foto pubblicate in esclusiva dal settimanale "Chi" dopo l'ischemia che ha colpito ...

21.11.2017

Grande successo per il Trittico, spettacolo finale del Reate Festival

RIETI

Grande successo per il Trittico, spettacolo finale del Reate Festival

Le garbate ironie del Trittico italiano, Rota, Menotti, dall’Ongaro hanno conquistato il pubblico che venerdì ha riempito il Teatro Flavio Vespasiano. Tre brevi opere ...

18.11.2017

"Rossini ouvertures" in scena al teatro Flavio Vespasiano

RIETI

"Rossini ouvertures" in scena al teatro Flavio Vespasiano

Dopo Carmen/Bolero della MM Contemporary Dance Company, continuano gli appuntamenti con la danza contemporanea a Rieti: domenica 19 novembre alle ore 18:00, al Teatro Flavio ...

17.11.2017