Enrico Aragona

Enrico Aragona

RIETI

"Nuove prospettive": Aragona presenta il suo movimento politico

19.04.2015

0

“Un bel caffè al Quattro Stagioni”. Così Enrico Aragona rompe gli indugi e decide di presentare il "grande movimento" politico/mediatico annunciato ormai da mesi in prospettiva delle future elezioni amministrative al Comune di Rieti. Le “Nuove Prospettive” - questo il nome del movimento politico dell'ex Comandante della Municipale - sbarcherà ufficialmente a Rieti il giorno della liberazione dal nazifascismo, il 25 aprile con lo slogan coniato ad hoc dai consiglieri mediatici di Aragona: “LiberiAmo Rieti”. Grande attesa per il debutto del nuovo movimento politico al quale - come assicurato da Aragona e dai suoi collaboratori nei mesi scorsi - stanno già aderendo "migliaia di reatini", debutto che si terrà presso il bar di Piazza Vittorio Emanuele alle ore 18. "Se il 25 aprile rimanete dietro la finestra a mugugnare o magari preferite una gita fuori porta poi non chiedetevi perché le cose non cambiano mai" ha scritto Aragona sul proprio profilo Facebook per invitare i reatini alla presentazione di “Nuove Prospettive” per “raccontarci come sarà Rieti 2017-2027”. Dunque “nuove” ma anche “lunghe” prospettive e allora sarà interessante ascoltare Aragona nella sua prima uscita da rappresentante politico e anche analizzare la risposta e le presenze. Ci sarà certamente Sonia Cascioli di FdI ma alcuni collaboratori dell'ex Comandante della Municipale assicurano già che anche gran parte di Forza Italia a Rieti è già interessata a seguire Aragona e altri di centrodestra stanno per arrivare. Non resta che aspettare il 25 aprile.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

La video ricostruzione dell'omicidio di Alatri

La video ricostruzione dell'omicidio di Alatri

Così è morto Emanuele Morganti, il ventenne di Alatri massacrato di botte nella notte tra venerdì 24 e sabato 25 marzo. La ricostruzione dei fatti, dallo scontro nel locale al pestaggio in strada. Testi di Corrado ZuninoAnimazione di Paolo Samarelli