Cerca

Mercoledì 18 Gennaio 2017 | 21:06

RIETI

Risorse Sabine in liquidazione, tutti licenziati tra rabbia e polemiche

risorse sabine

Risorse Sabine finisce in liquidazione. Il Consiglio Provinciale, a fronte dell’impossibilità di garantire ulteriore tempo e risorse alla società, ha votato – con il sì della maggioranza e il voto contrario di tre consiglieri di minoranza – la messa in liquidazione, scatenando la rabbia dei lavoratori presenti in quello che è stato un pomeriggio caratterizzato da grande tensione ma anche da profonda amarezza. Quella dei dipendenti in primis, ovviamente, ma anche quella del presidente della Provincia, Giuseppe Rinaldi, che ha compiuto “una scelta obbligata, nonostante in tutti questi mesi abbiamo provato a trovare una soluzione”. Dal 15 aprile, comunque, inizieranno ad arrivare le lettere di licenziamento e si chiuderà così la storia di Risorse Sabine, “nata in un’epoca in cui le Province erano un’altra cosa e aveva senso avere questo tipo di società” conclude con amarezza Rinaldi. Furibondi, ovviamente, i lavoratori che non hanno mancato di esternare il proprio malcontento nel corso dell’assise provinciale.

IL SERVIZIO COMPLETO NELL'EDIZIONE DEL CORRIERE DI RIETI IN EDICOLA MARTEDI' 31 MARZO E NELLA VERSIONE DIGITALE

Più letti oggi

il punto
del direttore