antonio preite

RIETI

Comune: Iva pagata in ritardo, Preite assolto dalla Corte dei Conti

27.03.2015 - 20:55

0

La Corte dei Conti ha assolto Antonio Preite dall'accusa di aver procurato un danno al Comune di Rieti per oltre 145 mila euro per omesso pagamento dell'Iva. Una notizia clamorosa se si pensa alle tante polemiche che hanno costellato gli ultimi anni della vita dell'Ente reatino. In sostanza i giudici hanno riconosciuto come veritiere le tesi difensive di Preite del suo legale Mariella Cari che, in sede di udienza, avevano fatto presente che a causa delle anticipazioni che il Comune aveva fatto per conto della Regione Lazio - circa dieci milioni di euro - e a causa dei crediti che lo Stato aveva nei confronti dell'Ente reatino, l'ex dirigente non aveva liquidità per ottemperare al pagamento dell'Iva e pertanto ha utilizzato le somme per pagare questioni più urgenti come, ad esempio, stipendi e servizi. Cade dunque l'accusa mossa dall'Ente nel 2012 verso Preite di aver preferito pagare altri e non l'Iva visto che "in realtà in quegli anni il Comune di Rieti - si legge nella sentenza della Corte dei Conti - si trovava in una situazione di grande deficit di liquidità. La grave situazione finanziaria si evidenzia nel rendiconto del 2011" e "in tale situazione si operava necessariamente attraverso il costante utilizzo di anticipazioni di tesoreria ed il ricorso all'utilizzo per cassa di risorse vincolate". La Corte, inoltre, "ritiene che tale assetto economico depone per l'insussistenza della colpa grave con riferimento alla condotta dannosa rimproverata all'odierno convenuto". Insomma, una sentenza che farà discutere anche alla luce del fatto che proprio Preite è uno dei dirigenti allontanati dal Comune di Rieti a seguito delle contestazioni mosse negli ultimi anni con il nuovo corso. Sulla vicenda è intervenuto anche l'amministrazione comunale che in una nota fa sapere " che la questione del ritardo nel pagamento dell'Iva nulla ha a che vedere con il licenziamento del dottor Antonio Preite. Tale provvedimento, infatti, si basa su deliberazioni della Corte dei Conti che attestavano gravi irregolarità contabili e su una serie di atti posti in essere dal dirigente che hanno portato alla integrazione della fattispecie della responsabilità dirigenziale ex art. 21 del decreto legislativo 165/2001. Il procedimento riguardante il pagamento dell'Iva, peraltro, è stato attivato direttamente dalla Corte dei Conti allorquando il Comune ha dovuto riconoscere il relativo debito fuori bilancio, perché l'Iva non solo non era stata pagata, ma neanche iscritta in bilancio".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Tir contromano in autostrada, l'azzardo di un camionista a Como

Tir contromano in autostrada, l'azzardo di un camionista a Como

Milano, 25 mag. (askanews) - Poteva finire in tragedia l'azzardo dell'autista di un tir che ha percorso in contromano un breve tratto dell'autostrada A9 Lainate-Como. Il camionista, come documentano le telecamere di sicurezza puntate sul casello di Grandate, dopo essersi immesso nella corsia riservata ai telepass si è accorto di aver sbagliato strada. Così, anzichè proseguire, ha preferito fare ...

 
"Il Triplo di Zero" in concerto a Le Tre Porte

RIETI

"Il Triplo di Zero" in concerto a Le Tre Porte

Per "Tutta la nostra musica" Le Tre Porte ospiteranno IL TRIPLO DI ZERO + Jam session venerdì 25 maggio dalle ore 22.00 “Il TRIPLO DI ZERO” è un progetto che trae le basi ...

22.05.2018

Il trio “La caduta” in concerto al “Be'er Sheva” con il nuovo singolo “Terza categoria”

RIETI

Il trio “La caduta” in concerto al “Be'er Sheva” con il nuovo singolo “Terza categoria”

Duemila visualizzazioni su Youtube in 24 ore certificano la validità del “non c'è due senza tre”. Vale anche per “Terza Categoria”, il terzo singolo dei “La Caduta”, trio ...

18.05.2018

Al teatro comunale "Ripercussioni in concerto: un’esplosione di energia"

FORANO

Al teatro comunale "Ripercussioni in concerto: un’esplosione di energia"

Dopo il grande successo di pubblico dello scorso inverno e a pochi giorni dal sold out registrato all’Auditorium di San Cesareo, alle ore 21 di sabato 19 maggio, tornano ...

16.05.2018