Cerca

Mercoledì 18 Gennaio 2017 | 10:57

RIETI

Solsonica, sindacati e Gala ancora distanti. Scheider: incentivi per passare a Elexos

Solsonica, sindacati e Gala ancora distanti. Scheider: incentivi per passare a Elexos

Salta il banco in casa Solsonica e a comunicarlo, dopo un pomeriggio andato evidentemente male, sono state nella tarda serata di ieri le Rsu e i segretari di Fim, Fiom e Uilm che si sono confrontate, o meglio, scontrate in Confindustria con la direzione di Gala e Solsonica. "Possiamo affermare - è questo il commento amaro - che si sono fatti passi indietro rispetto all'ultimo incontro. A fronte di tale situazione e vista la criticità della vertenza, riteniamo indispensabile fare un passaggio in assemblea con i lavoratori per assumere una decisione sulle iniziative da intraprendere. Teniamo a ribadire che le organizzazioni sindacali, unitamente alle Rsu, hanno fatto passi importanti in avanti con proposte di riduzione del costo del lavoro che vanno dal 9 per cento sulle retribuzioni più basse, fino al 25 per cento per le retribuzioni più alte. L'azienda non ha condiviso questa nostra impostazione, anche in termini di riduzione costi, proponendo retribuzioni che non superino del 10 per cento il contratto collettivo nazionale. Vista la distanza tra le parti - concludono - invitiamo l'azienda a rivedere la propria posizione. Auspichiamo contemporaneamente che il Tribunale di Rieti si esprima il prima possibile con l'accettazione del concordato in continuità". Destino diverso, invece, per la Schneider-Elexos e sempre ieri i sindacati hanno trovato l'accordo per l'indennizzo da dare ai lavoratori che passeranno alla nuova società in attesa di un giudizio complessivo dopo l'incontro al Mise in cui si affronterà il tema delle garanzie. Lunedì prossimo ci sarà un'assemblea dei lavoratori.

IL SERVIZIO COMPLETO NELL'EDIZIONE DEL CORRIERE DI RIETI IN EDICOLA VENERDI' 27 MARZO E NELLA VERSIONE DIGITALE

Più letti oggi

il punto
del direttore