masterchef

RIETI

Dopo l'amatriciana con l'aglio, la gricia con la cipolla. Nuova "gaffe" per chef Cracco

13.02.2015 - 22:49

0

Dopo l’aglio in camicia nell’amatriciana, la cipolla nella gricia. Errare è umano, ma perseverare è diabiolico. Per lo chef pluristellato Carlo Cracco un’altra “gaffe” culinaria e ancora davanti alle telecamere. Dopo quella ormai celebre che ha addirittura aperto una disputa tra il Comune di Amatrice e lo chef per il famoso aglio inserito tra gli ingredienti dell’amatriciana, questa volta è la cipolla a far sobbalzare i cultori della gricia, il famoso piatto originario di Grisciano, frazione di Amatrice, e considerato l’antenato dell’amatriciana (ma senza pomodoro perché non ancora conosciuto in Europa). La “gaffe” stavolta è arrivata nel corso del programma cult di Sky “Masterchef” di cui Carlo Cracco è uno dei tre giudici (gli altri sono Bruno Barbieri e Joe Bastianich) chiamato a giudicare i piatti proposti dai concorrenti in gara. E giovedì sera una delle insidiose prove (il pressure test) prevedeva appunto la realizzazione di un piatto di pasta con la “gricia”. Nulla di strano almeno fino a quando uno dei concorrenti ha realizzato il suo piatto seguendo fedelmente la ricetta originale (guanciale, pecorino romano e pepe nero) ma venendo bacchettato con severità per non aver utilizzato la cipolla. “La cipolla? Ma nella ricetta originale non c’è” ha provato a far notare l’incredulo concorrente (Stefano, 43 anni agente immobiliare e aspirante Masterchef 2015) al “cattivissimo” Cracco intento ad assaggiare il piatto. Evidentemente essere contraddetto e per di più da un concorrente non è piaciuto allo chef pluristellato che visibilmente infastidito ha provato a sostenere la sua personalissima verità affermando che quella presentata dal concorrente era una libera interpretazione della vera ricetta: "nella gricia la cipolla ci va, eccome”. “Provate a chiederlo a un tassista romano” ha ribadito Joe Bastianich tanto per sostenere il suo collega giudice sempre più indispettito dall'ardire del concorrente. Punto e basta. Evidentemente tra lo chef Cracco e la cucina amatriciana non c’è proprio feeling. E così a distanza di pochi giorni (anche se le puntate di Masterchef 4 in onda attualmente su Sky sono state registrate alla fine della scorsa estate) arriva il secondo “schiaffo” alla cucina tradizionale amatriciana. Anche in questo, caso come direbbe il battagliero sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, “va bene che ognuno mangia e cucina come vuole ma certe tradizioni vanno rispettate altrimenti è meglio dare un altro nome al piatto”. A buon intenditor….

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Erdogan rieletto presidente della Turchia, vince al primo turno

Erdogan rieletto presidente della Turchia, vince al primo turno

Istanbul (askanews) - Erdogan governerà la Turchia per altri 5 anni. Il Capo di Stato è stato rieletto al primo turno e ora grazie alla modifica costituzionale da lui voluta, avrà ancora più poteri in un Paese già guidato col pugno di ferro. L'opposizione ha denunciato brogli e contestato il risultato. Inutilmente, già nella notte migliaia di persone si sono riversate nelle strade di Ankara ...

 
Narni (antica Narnia), la signora dell'Anello
La rivincita vista da vicino

Narni (antica Narnia), la signora dell'Anello

La gara è stata una delle più entusiasmanti della storia della Corsa all'Anello: la rivincita 2018 è stata conquistata a notte inoltrata dal terziere di Santa Maria, che pure era partito con handicap per l'infortunio (per fortuna non grave) capitato al suo primo cavaliere, che non è potuto entrare in campo. Ecco però viste da vicino le immagini della benedizione, preparazione, del corteo storico ...

 
Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Sala: non demonizzare Salvini, Milano lo batterà con idee e fatti

Milano, 23 giu. (askanews) - "Le paure ci sono, tutti noi abbiamo delle paure, però Milano le paure le gestisce e non le butta addosso agli altri, Milano non ha paura della diversità perché sulla diversità ci costruisce il futuro, e non è una bella dichiarazione di principio perché Milano lo fa da 26 secoli ed è arrivata dove è arrivata, integrando e mettendo insieme le qualità di tutti noi. ...

 
Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Contemporaneo a 360 gradi, il freestyle invade Palazzo Grassi

Venezia (askanews) - Una grande rampa da skateboard dove, fino a qualche mese fa, troneggiava il demone colossale di Damien Hirst. A Palazzo Grassi a Venezia la cultura freestyle entra dalla porta principale in uno dei musei più importanti del mondo con la tre giorni di "Skate the Museum", evento collegato alla mostra del pittore tedesco Albert Oehlen, ma che vive di una vita e di un'energia ...

 
teatro flavio vespasiano

RIETI

Al teatro in scena i celebri "Carmina Burana"

Sabato 23 giugno, alle 18, al teatro Flavio Vespasiano, sono in programma i celebri "Carmina Burana" di Carl Orff, versione per soli, coro, due pianoforti e percussioni ...

22.06.2018

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

RIETI

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

Giovedì 21 giugno alle ore 19.00 presso la Chiesa di San Rufo a Rieti,  concerto di Musica barocca, in occasione della Festa Europea della Musica, con Sandro Sacco al Flauto ...

17.06.2018

Emozioni nel cuore dell'Italia con Lino Guanciale e Davide Cavuti

CITTAREALE

Emozioni dai luoghi colpiti dal sisma con Lino Guanciale e Davide Cavuti

Dopo la convivialità del Teatro delle Ariette andata in scena lo scorso 8 giugno, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma con I SOGNATORI HANNO I ...

14.06.2018