"Nove ore di attesa al pronto soccorso tra dolori lancinanti"

RIETI

"Nove ore di attesa al pronto soccorso tra dolori lancinanti"

19.01.2015 - 11:33

0

Nove ore di attesa al Pronto Soccorso prima di essere visitata. E' l'ennesimo caso di tempi di lunga attesa che si sono verificati in questi giorni all'ospedale "De Lellis" di Rieti raccontato da una reatina che si è recata al pronto soccorso lamentando dei forti dolori addominali. La signora, che da più di dieci ore non riusciva ad urinare, giunta al pronto soccorso ha descritto al personale sanitario il malessere, ma ciò non è bastato per ottenere un codice diverso dal verde, quello cioè riservato ai casi meno gravi e che quindi, potenzialmente, vengono considerati tra quelli che “possono attendere”. L'accesso al Pronto soccorso è stato registrato alle ore 16 di pomeriggio e da lì l'agonia. Nonostante i dolori, nel corso delle nove ore di attesa, andassero aumentando, il personale medico avrebbe rifiutato di modificare il codice, da verde in giallo, spiegando che la prassi dell'assegnazione dei codici e delle sale non prevede la possibilità di modificare la diagnosi fatta al momento dell'accesso al Pronto soccorso. “Non riuscendo più a resistere per i forti dolori - racconta la donna - ho chiesto all'infermiera di poter essere visitata con una certa urgenza, ma niente. Ho fatto quindi notare all'infermiera che, mentre io aspettavo di essere visitata, molte persone arrivate dopo di me e sempre con il codice verde venivano chiamati per essere visitati. La stessa, quindi, mi ha spiegato che da qualche tempo è stata modificata la modalità di presa in carico dei pazienti e che non era più possibile cambiare né codice né sala alla quale si era stati affidati”. Una vicenda singolare soprattutto quando ci si trova di fronte alla sofferenza di una persona. A spiegare l'accaduto è stato il primario del Pronto Soccorso del De Lellis, il dottor Mancini: “Il sistema di accesso è in funzione dal marzo 2012. Esso si basa sull'affidare il singolo paziente al singolo medico. Questo rende più facile individuare eventuali responsabilità in ritardi non giustificati e responsabilizza il medico che è perfettamente a conoscenza della propria lista di attesa. Inoltre questo metodo permette una più equa ripartizione dei carichi di lavoro tra i professionisti. Se un dato medico si trova a dover affrontare un caso particolarmente complesso la sua lista può essere rallentata. In questo caso interviene il medico del reparto OBI - MUrg che cerca di ridurre la lista dei codici verdi nella lista 'rallentata'. E' evidente che se i casi di particolare complessità sono di numero elevato, l'attesa, per quelli ritenuti di complessità inferiore inevitabilmente si allungherà. E per questo ce ne scusiamo - conclude il dottor Mancini -. Da sottolineare però, che mai sarà a rischio l'incolumità della persona”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Maire Tecnimont, nuovo traguardo per progetto russo Amursky

Maire Tecnimont, nuovo traguardo per progetto russo Amursky

San Pietroburgo, (askanews) - Nuovo passo di Maire Tecnimont nel progetto da 3,9 miliardi di euro, Amursky Gas Processing Plant, per il ritrattamento del gas che la società italiana ha firmato lo scorso anno e che sta portando avanti in Russia nella regione orientale di Amur per il gruppo Gazprom. Maire Tecnimont ha siglato a San Pietroburgo, nell'ambito del Forum economico internazionale, ...

 
Iveco Bus pronta alla sfida della sostenibilità nel Tpl

Iveco Bus pronta alla sfida della sostenibilità nel Tpl

Torino, (askanews) - Si è svolta all'Innovation Park di Torino la seconda tappa del Mobility Innovation Tour, l'iniziativa articolata in cinque incontri in altrettante città italiane, nata per analizzare modelli di sviluppo sostenibile per il trasporto pubblico mettendo a confronto tutti gli attori coinvolti: istituzioni, aziende di trasporto pubblico locali e produttori di mezzi pubblici. ...

 
Barilla lancia Winparentig: essere genitori risorsa per l'azienda

Barilla lancia Winparentig: essere genitori risorsa per l'azienda

Milano, (askanews) - Quando parliamo di famiglia e lavoro tendiamo a usare verbi come conciliare, trovare un equilibrio che nascondono una deformazione culturale, come se i genitori fossero costantemente alla ricerca di una difficile convivenza tra queste due sfere della vita quotidiana. Nei fatti diventare mamme o papà può essere una opportunità anche sul lavoro, come sanno in Barilla dove è ...

 
Altro

Milano ancora in rosso con banche, vola lo spread

Le Borse europee tengono, mentre Milano perde ancora terreno sulle incertezze legate al nuovo esecutivo Lega-M5S. L'indice Ftse Mib cede l'1,54%; lo spread tra Btp e Bund sale a 206 punti base e torna ai livelli segnati nell'aprile. Debole Parigi -0,11%, in progresso Londra +0,18% e Francoforte +0,65%, male Madrid -1,70% sul rischio di instabilità politica. A Piazza Affari tonfo per il comparto ...

 
"Il Triplo di Zero" in concerto a Le Tre Porte

RIETI

"Il Triplo di Zero" in concerto a Le Tre Porte

Per "Tutta la nostra musica" Le Tre Porte ospiteranno IL TRIPLO DI ZERO + Jam session venerdì 25 maggio dalle ore 22.00 “Il TRIPLO DI ZERO” è un progetto che trae le basi ...

22.05.2018

Il trio “La caduta” in concerto al “Be'er Sheva” con il nuovo singolo “Terza categoria”

RIETI

Il trio “La caduta” in concerto al “Be'er Sheva” con il nuovo singolo “Terza categoria”

Duemila visualizzazioni su Youtube in 24 ore certificano la validità del “non c'è due senza tre”. Vale anche per “Terza Categoria”, il terzo singolo dei “La Caduta”, trio ...

18.05.2018

Al teatro comunale "Ripercussioni in concerto: un’esplosione di energia"

FORANO

Al teatro comunale "Ripercussioni in concerto: un’esplosione di energia"

Dopo il grande successo di pubblico dello scorso inverno e a pochi giorni dal sold out registrato all’Auditorium di San Cesareo, alle ore 21 di sabato 19 maggio, tornano ...

16.05.2018