Sciopero generale, massiccia adesione a Rieti

RIETI

Sciopero generale, massiccia adesione a Rieti

12.12.2014 - 20:57

0

C'era tanta Rieti, questa mattina, al corteo organizzato a Roma in occasione dello sciopero generale di Cgil e Uil che hanno sfilato per le vie della Capitale per dare sostegno alle proposte sindacali in merito alla riforma della Pubblica Amministrazione, Jobs-Act, legge di stabilità e politica economica. Una protesta che viene da lontano, questa, e che trova riferimenti anche su elementi locali così come evidenziato dal segretario provinciale della Cgil, Walter Filippi, e da quello della Uil, Alberto Paolucci. “Il tessuto economico del Reatino - hanno spiegato i due all'alba della partenza per Roma - è da tempo alle prese con una grave crisi, anzitutto occupazionale, nell'ambito della media, con un pericoloso quanto graduale effetto-domino nell'edilizia, nella distribuzione, nel comparto piccolo-manifatturiero e in quello del pubblico impiego e degli enti locali. Rieti e la sua provincia soffrono di un cronico isolamento dovuto, in massima parte, alla mancanza di infrastrutture, anzitutto viarie, o al loro mancato ammodernamento e completamento della strada a scorrimento veloce Rieti-Torano; il completamento del tratto di competenza della provincia di Rieti della strada statale Rieti-Terni; la messa in sicurezza della statale Salaria per Roma”. A Rieti l’adesione allo sciopero è stata massiccia e ha sfiorato il 90 per cento. E’ stata anche una giornata di disagi soprattutto per quello che riguarda il trasporto pubblico. Molte le corse soppresse dall’Asm così come praticamente azzerato è stato il servizio Cotral. Disagi anche nel settore ferroviario ed in particolare sulla linea Fiumicino-Fara Sabina-Orte. Scuole deserte e in moltiossimi casi “chiuse” e uffici pubblici che hanno svolto il lavoro a singhiozzio e con il personale più che dimezzato.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

A Londra svelata "Mastaba", la nuova opera gigante di Christo

A Londra svelata "Mastaba", la nuova opera gigante di Christo

Londra (askanews) - Esattamente a due anni di distanza dai Floating Piers del Lago d'Iseo, è stata svelata a Londra la nuova opera gigante dell'artista Christo: si chiama Mastaba. E' stata allestita nel lago Serpentine di Hyde Park a Londra. Si tratta di una struttura composta da 7.506 barili colorati che poggiano su una piattaforma di cubetti di plastica. L opera sarà visibile dal 19 giugno fino ...

 
Aquarius, medico MSF a bordo: da Italia politica inumana, indegna

Aquarius, medico MSF a bordo: da Italia politica inumana, indegna

Valencia, (askanews) - Una politica "disumana, indegna" quella messa in atto dall'Italia di respingere i migranti a bordo della nave Aquarius. Parla Aloys Vimard, project coordinator di Medici Senza Frontiere, a capo dell'équipe medica sull'Aquarius: "La decisione dell'Italia rappresenta il livello della politica europea. Sfortunatamente è un passo in più di una politica disumana, indegna e che ...

 
Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

RIETI

Concerto di musica barocca nella chiesa di San Rufo

Giovedì 21 giugno alle ore 19.00 presso la Chiesa di San Rufo a Rieti,  concerto di Musica barocca, in occasione della Festa Europea della Musica, con Sandro Sacco al Flauto ...

17.06.2018

Emozioni nel cuore dell'Italia con Lino Guanciale e Davide Cavuti

CITTAREALE

Emozioni dai luoghi colpiti dal sisma con Lino Guanciale e Davide Cavuti

Dopo la convivialità del Teatro delle Ariette andata in scena lo scorso 8 giugno, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma con I SOGNATORI HANNO I ...

14.06.2018

teatro da mangiare

CITTAREALE

Va in scena "Teatro da mangiare?"

Dopo la magia del circo di Nicole & Martin andata in scena lo scorso aprile ad Amatrice, continua l’impegno del Teatro di Roma nei luoghi colpiti dal sisma del 2016, questa ...

08.06.2018