studenti in Provincia

RIETI

Tra studenti e Provincia prove di dialogo ma servono fatti

22.11.2014 - 12:06

0

L’occupazione è sospesa e gli studenti tornano a scuola, ma questo non vuol dire che le parti in causa - Provincia, dirigenti scolastici e studenti - abbiano trovato un accordo sulla soluzione delle problematiche sollevate negli ultimi giorni di occupazione degli istituti, anche se ben più datate. Ieri il faccia a faccia dell’inquilino di Palazzo d’Oltre Velino, Giuseppe Rinaldi, con i rappresentanti d’istituto delle scuole superiori (“il quarto in poco tempo”, sottolinea) a 24 ore di distanza da quello, ben più animato, con i dirigenti scolastici. I problemi sono tanti: di edilizia, logistica, di organizzazione e uso degli spazi a disposizione, mentre i soldi sono sempre di meno. “E’ stato un confronto democratico e costruttivo, nel corso del quale ho illustrato ai ragazzi gli interventi effettuati dalla Provincia nel triennio 2011/2014 per un importo complessivo di 28 milioni. Abbiamo fornito spiegazioni alle loro richieste, sui singoli progetti, penso che di più non si potesse fare, e del resto non ho la bacchetta magica. A breve - aggiunge Rinaldi - incontrerò nuovamente tutti i dirigenti scolastici per cercare di trovare la quadra sulle questioni sollevate e poi, ancora, un faccia a faccia con dirigenti e studenti, proprio come chiesto dai ragazzi. Vorrei sottolineare - conclude il presidente della Provincia - che quello con i ragazzi è stato un confronto democratico importante, nel quale sono stati resi parte attiva dei progetti intrapresi da questo Ente”. Decisamente diverso il punto di vista degli studenti: “Non siamo assolutamente soddisfatti - dice Emanuele Caprioli, rappresentante d’istituto del liceo classico Varrone - La Provincia ascolta e dialoga ma non fa, mentre noi vorremmo che dalle parole si passasse ai fatti. Non ci sono i soldi? Eppure - va avanti - ci viene espressamente detto da settimane che alcuni soldi sono stati stanziati, ad esempio quelli per la palestra dell’istituto artistico. Ci piacerebbe sapere quando inizieranno i lavori considerato che vengono procrastinati di settimana in settimana”. Stop comunque all’occupazione e rientro in aula, ma resta lo stato di mobilitazione. “Per noi non finisce qui - dice ancora Emanuele Caprioli - sospendiamo l’occupazione ma non ci fermiamo qui perché significherebbe rendere vani tutti gli sforzi compiuti finora”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Altro

32 km per andare al lavoro, capo gli regala la sua auto

Luke Marklin, Ceo dell'azienda di fattorini Bellhops ha regalato le chiavi della sua Ford Escape a Walter Carr, studente universitario dell'Alabama che dopo un guasto alla sua auto non si è arreso e ha deciso di percorre a piedi 32 chilometri pur di raggiungere puntualmente il luogo di lavoro nel suo primo giorno. E' partito a mezzanotte per arrivare alle 8 in un'altra città e durante il tragitto ...

 
Altro

Le armi 'segrete' di Putin

Nuovi video diffusi dal ministero della Difesa russo sulle ultime armi all'avanguardia presentate per la prima volta dal presidente Vladimir Putin a marzo. Gli armamenti 'futuristici', alcuni dei quali sono già in servizio, sono progettati per dare alla Russia una forte deterrenza contro qualsiasi aggressione esterna. Tra questi, il missile ipersonico Kinzhal, che come scrive il ministero della ...

 
Mattarella: "Contributo aziende italiane a industria petrolifera in Azerbaijan oltre per 5mld euro"

Mattarella: "Contributo aziende italiane a industria petrolifera in Azerbaijan oltre per 5mld euro"

(Agenzia Vista) Baku, 19 luglio 2018 "Il contributo delle aziende delle tecnologie italiane all’industria petrolifera dell’Azerbaijan è stato superiore a 5 miliardi di euro negli ultimi 10 anni. Ieri abbiamo inaugurato importante impianto petrolifero Maire Tecnimont a Sumgayit. Questo impianto permetterà all’Azerbaijan di costruire la sua industria petrolifera e di esportarla" Queste le parole ...

 
Azerbaijan, Mattarella al Cimitero dei Martiri depone corona di fiori

Azerbaijan, Mattarella al Cimitero dei Martiri depone corona di fiori

(Agenzia Vista) Baku, 19 luglio 2018 Nella sua seconda giornata di visita in Azerbaijan il Presidente della Repubblia Mattarella partecipa alla cerimonia di deposizione di una corona di fiori nel Cimitero dei Martiri. Il Presidente e il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi hanno incontrato ieri i leader religiosi dell'Azerbaijan. Courtesy Youtube Presidenza della Repubblica Fonte: Agenzia ...

 
Torna “Jazz in Chiostro”, cultura e musica a Sant'Agostino

RIETI

Torna “Jazz in Chiostro”, cultura e musica a Sant'Agostino

Il Coro e l'Orchestra D'altroCanto, con il patrocinio del Comune di Rieti e del Conservatorio “A. Casella” de L'Aquila, presentano “Jazz in Chiostro 2018”. La manifestazione, ...

02.07.2018

Docenti di Strumento musicale di Rieti al Wind Summer Festival 2018

RIETI

Docenti di Strumento musicale di Rieti al Wind Summer Festival 2018

L’Istituto Comprensivo “Forum Novum” di Torri in Sabina, in provincia di Rieti, ritorna sul palcoscenico internazionale con i suoi docenti di strumento musicale: Vincenzo ...

02.07.2018

L'artista reatino Carlo Valente scelto per l'Agri Cool Tour Festival 2018

RIETI

L'artista reatino Carlo Valente scelto per l'Agri Cool Tour Festival 2018

E’ Carlo Valente, talentuoso cantautore reatino, l'artista scelto quest’anno  per l'“AGRI COOL  TOUR Festival 2018”, il format di concerti ideato e promosso da Isola Tobia ...

26.06.2018