studenti in Provincia

RIETI

Tra studenti e Provincia prove di dialogo ma servono fatti

22.11.2014 - 12:06

0

L’occupazione è sospesa e gli studenti tornano a scuola, ma questo non vuol dire che le parti in causa - Provincia, dirigenti scolastici e studenti - abbiano trovato un accordo sulla soluzione delle problematiche sollevate negli ultimi giorni di occupazione degli istituti, anche se ben più datate. Ieri il faccia a faccia dell’inquilino di Palazzo d’Oltre Velino, Giuseppe Rinaldi, con i rappresentanti d’istituto delle scuole superiori (“il quarto in poco tempo”, sottolinea) a 24 ore di distanza da quello, ben più animato, con i dirigenti scolastici. I problemi sono tanti: di edilizia, logistica, di organizzazione e uso degli spazi a disposizione, mentre i soldi sono sempre di meno. “E’ stato un confronto democratico e costruttivo, nel corso del quale ho illustrato ai ragazzi gli interventi effettuati dalla Provincia nel triennio 2011/2014 per un importo complessivo di 28 milioni. Abbiamo fornito spiegazioni alle loro richieste, sui singoli progetti, penso che di più non si potesse fare, e del resto non ho la bacchetta magica. A breve - aggiunge Rinaldi - incontrerò nuovamente tutti i dirigenti scolastici per cercare di trovare la quadra sulle questioni sollevate e poi, ancora, un faccia a faccia con dirigenti e studenti, proprio come chiesto dai ragazzi. Vorrei sottolineare - conclude il presidente della Provincia - che quello con i ragazzi è stato un confronto democratico importante, nel quale sono stati resi parte attiva dei progetti intrapresi da questo Ente”. Decisamente diverso il punto di vista degli studenti: “Non siamo assolutamente soddisfatti - dice Emanuele Caprioli, rappresentante d’istituto del liceo classico Varrone - La Provincia ascolta e dialoga ma non fa, mentre noi vorremmo che dalle parole si passasse ai fatti. Non ci sono i soldi? Eppure - va avanti - ci viene espressamente detto da settimane che alcuni soldi sono stati stanziati, ad esempio quelli per la palestra dell’istituto artistico. Ci piacerebbe sapere quando inizieranno i lavori considerato che vengono procrastinati di settimana in settimana”. Stop comunque all’occupazione e rientro in aula, ma resta lo stato di mobilitazione. “Per noi non finisce qui - dice ancora Emanuele Caprioli - sospendiamo l’occupazione ma non ci fermiamo qui perché significherebbe rendere vani tutti gli sforzi compiuti finora”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Siria, pesanti raid del regime su Ghouta: morti almeno 44 civili

Siria, pesanti raid del regime su Ghouta: morti almeno 44 civili

Damasco, (askanews) - Una raffica di attacchi aerei siriani, razzi e colpi di artiglieria contro la Ghouta orientale, enclave controllata dai ribelli alla periferia di Damasco, ha provocato la morte di 44 civili. Lo ha annunciato l'Osdh, l'Osservatorio siriano dei diritti umani. Tra le vittime di questo pesante bombardamento, secondo l'ong, anche quattro bambini.

 
Spazio, il Presidente Mattarella riceve Nespoli e i vertici Asi

Spazio, il Presidente Mattarella riceve Nespoli e i vertici Asi

Roma (askanews) - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella nel pomeriggio del 19 febbraio 2018 ha ricevuto al Quirinale l'astronauta italiano dell'Esa, Paolo Nespoli, rientrato da poco sulla Terra dopo la missione di lunga durata dell'Asi sull'Iss "Vita". Con lui c'erano il presidente dell'Agenzia spaziale italiana Roberto Battiston, il direttore generale dell'Asi, Anna Sirica e il ...

 
Meridiana diventa Air Italy: punta a essere il vettore nazionale

Meridiana diventa Air Italy: punta a essere il vettore nazionale

Milano (askanews) - Meridiana cambia pelle e diventa Air Italy. È la nuova compagnia aerea targata Qatar Airways, evoluzione del vettore sardo presentata a Milano nel corso di una conferenza stampa da Akbar Al Baker, Ceo del gruppo Qatar Airways, che da settembre 2017 detiene il 49% della compagnia Italiana tramite la holding AQA. Alisarda, in precedenza unico azionista di Meridiana e controllata ...

 
Economia

Borsa, prese di beneficio su Milano

Giornata di prese di beneficio sulla Borsa di Milano, che lascia sul terreno un punto percentuale, frenata da Fiat Chrysler, Ferrari e Mediaset, tra le più comprate la scorsa settimana. Le Borse europee sono deboli e scontano l’assenza di una guida come Wall Street, chiusa per festività. Il primo giorno di aumento di capitale non lascia scampo al titolo di Creval, che perde il 7 per cento del ...

 
Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Il Musi’ trio in concerto al Foyer del Teatro Flavio Vespasiano.

RIETI

Il Musi’ trio in concerto al Foyer del Teatro Flavio Vespasiano.

Domenica 11 febbraio alle ore 17.00 presso il Foyer del Teatro Flavio Vespasiano, in occasione della stagione concertistica promossa dall’Assessorato alla cultura del Comune ...

06.02.2018

Alla Sala dei Cordari lo spettacolo "Pinocchio, un burattino contro il bullismo"

RIETI

Alla Sala dei Cordari lo spettacolo "Pinocchio, un burattino contro il bullismo"

Arriva a Rieti, presso Sala dei Cordari, il Teatro Umbro dei Burattini con lo spettacolo "Pinocchio, Le Avventure di un sognatore" (Sabato 20 gennaio, Sala dei Cordari ore 15....

18.01.2018