ex zuccherificio rieti

RIETI

La Coop Centro Italia mette in vendita l'ex Zuccherificio

15.11.2014 - 11:55

0

Coop Centro Italia sta trattando la vendita dell'area dell'ex zuccherificio di Rieti. La conferma arriva direttamente dal numero uno del colosso cooperativo, il presidente del consiglio di sorveglianza Giorgio Raggi, che ovviamente mantiene il massimo riserbo sulle trattative ma, appunto, non nega che queste siano in corso, anche se per la chiusura dell'accordo ci vorrà ancora del tempo. Top secret, quindi, il nome della società che starebbe trattando l'area ex industriale - potrebbe essere comunque una importante società di investimento non legata al territorio reatino - ma la notizia e soprattutto la conferma che arriva direttamente dalle parole di Raggi non passerà inosservata in città. Così come difficilmente passeranno inosservate le riflessioni che il numero uno di Coop Centro Italia rilascia al Corriere di Rieti, a distanza ormai di sette mesi dall'addio, non proprio sereno, all'investimento che la cooperativa avrebbe voluto realizzare sull'area di sua proprietà e rispetto al quale ha trovato però porte chiuse. “Volevamo realizzare un investimento di 60 milioni di euro che tutti voi conoscete benissimo, ne abbiamo parlato tanto - spiega Raggi - ma non è stato possibile, non abbiamo trovato interlocutori disponibili. E' vero, abbiamo messo in vendita l'area dell'ex zuccherificio. Confermo che c'è una trattativa in corso”. E i tempi? “Noi non abbiamo fretta. La trattativa è seria ed è in piedi”. Sono passati, come dicevamo, solo pochi mesi dall'annuncio di Coop Centro Italia di non voler investire più sul capoluogo sabino, una decisione che nello scorso aprile il Consiglio di Sorveglianza definì “irrevocabile e non soggetta ad alcuna trattativa”. Da allora però alcune cose sono comunque cambiate dalle nostre parti, vedi l'addio dell'assessore all'urbanistica Andrea Cecilia, la fase di transizione che sta vivendo il settore e altri progetti che si sono affacciati sul dibattito pubblico, in primis il concorso di idee lanciato dall'associazione Rena e dalla banca MPS sull'area dell'ex Snia Viscosa. “Non sapevo - dichiara Raggi - delle dimissioni dell'assessore. Ma certamente non cambia nulla. Non c'è la minima possibilità che Coop Centro Italia torni ad investire a Rieti. Abbiamo riscontrato che non ci sono neanche le condizioni minime per progettare un investimento come quello che avevamo in mente. Peccato”. E dell'ex Snia Viscosa cosa pensa? “Conosco bene la storia di quell'area. Temo come al solito che a Rieti si facciano sogni, bandi, progetti ma alla fine non si concretizzi nulla”. Insomma, l'ex zuccherificio nei prossimi mesi potrebbe finire nelle mani di una nuova proprietà. Quello che è certo è che spazi per ripensamenti da parte di Coop Centro Italia non ci sono e il futuro dell'area ex industriale è ancora tutto da scrivere.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Super Vacanze di Natale, Ruffini celebra 35 anni di cinepanettone

Super Vacanze di Natale, Ruffini celebra 35 anni di cinepanettone

Roma (askanews) - Un successo che dura da 35 anni. I film di Natale prodotti da De Laurentiis, dal primo "Vacanze di Natale" del 1983 all'ultimo "Dio salvi la regina", hanno incassato complessivamente 400 milioni, coinvolto più di 200 attori, e sono stati girati in 50 location, da Cortina D'Ampezzo a New York. Quest'anno, per celebrare il 35esimo compleanno del cosiddetto "cinepanettone", il 14 ...

 
Castello del Trebbio, dai Medici all'agricoltura biointegrale

Castello del Trebbio, dai Medici all'agricoltura biointegrale

Milano (askanews) - Nelle sue sale si progettò la Congiura dei Pazzi, poi fu confiscato dalla famiglia dei Medici e donato al vescovo di Fiesole: inizia così la storia del Castello del Trebbio, dimora del Rinascimento datata 1184, che ha attraversato 800 anni di storia, passando da maniero a fortezza militare, a tenuta agricola per la produzione di vino ed olio di alta qualità. Siamo nel Chianti ...

 
Esplosione a un terminal gas in Austria: 1 morto e 18 feriti

Esplosione a un terminal gas in Austria: 1 morto e 18 feriti

Roma, (askanews) - E' di almeno un morto e 18 feriti il primo bilancio dell'esplosione al terminal di gas di Baumgarten, nell'Est dell'Austria. Lo ha riferito la Croce rossa all'agenzia austriaca Apa dopo l'esplosione "seguita da un incendio", come ha precisato un portavoce della polizia Edmund Tragschitz, secondo cui la situazione è già tornata sotto controllo. In precedenza, tuttavia, la ...

 
Grigliata da Guinness in Uruguay: arrostite 10 tonnellate carne

Grigliata da Guinness in Uruguay: arrostite 10 tonnellate carne

Milano, (askanews) - Non una grigliata tra amici della domenica, ma uno sforzo imponente per entrare nel Guinness dei primati. In Uruguay, nella piccola città di Minas, grazie a oltre 10 tonnellate di carne alla griglia, è stato battuto domenica il record Guinness del più grande barbecue del mondo. Per realizzare la gigantesca "parrilla" sono stati necessari 60 tonnellate di legna e l'impegno di ...

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

teatro flavio vespasiano

RIETI

Al Flavio finale nazionale del "Gran premio della danza"

Apertura questa mattina del teatro Flavio Vespasiano per ospitare la finale nazionale della IV edizione del “Gran premio della danza”, con la direzione artistica di Steve ...

09.12.2017

Al teatro Flavio c’è “Copenaghen” di Michael Frayn

RIETI

Al teatro Flavio c’è “Copenaghen” di Michael Frayn

Questa sera (venerdì 8), alle ore 21, al teatro Flavio Vespasiano, è in programma "Copenaghen" di Michael Frayn, opera teatrale con Umberto Orsini, Massimo Popolizio e ...

08.12.2017