occupazione liceo classico Varrone Rieti

RIETI

Scuole reatine occupate. Al liceo Classico studenti contro la preside

14.11.2014 - 21:39

0

Se il confronto è un valore e un elemento essenziale di democrazia allora gli studenti si sono aggiudicati la prima vittoria. Va avanti l’occupazione del liceo classico Varrone dove gli studenti hanno già trascorso due giorni e due notti e che, “nel caso in cui non dovessimo ricevere le risposte che ci aspettiamo”, proseguirà ancora. Decisi e fermi sulle loro posizioni, hanno chiesto e continuano a chiedere un confronto con la dirigente scolastica, la professoressa Lidia Nobili, che al momento, però, non c’è ancora stato. L’occasione giusta avrebbe dovuto essere l’incontro programmato nel pomeriggio nell’aula magna del liceo, al quale però la dirigente non si è presentata. O meglio, raccontano i ragazzi, “ci era stato espressamente richiesto di rimuovere il cartello affisso all’ingresso della scuola, nel quale spieghiamo i motivi dell’occupazione, tra i quali figura ‘l’assenteismo della preside’: ebbene, abbiamo tolto il cartello perché per noi l’obiettivo era ottenere un confronto dal quale potesse scaturire una soluzione ai problemi che stiamo vivendo, ma la preside non si è comunque presentata. Del nostro invito al dialogo è stata fatta carta straccia. Per noi l’occupazione prosegue”. All’incontro si sono però presentati il presidente della Provincia, Giuseppe Rinaldi, e il dirigente Carlo Abbruzzese. “Ci è stato spiegato - aggiunge il rappresentante d’istituto - che rendere quei locali agibili avrebbe un costo eccessivo, motivo per cui si torna al punto di partenza”. La voglia di far sentire forte la loro voce, di allacciare un dialogo con chi decide, di partecipare attivamente alla vita scolastica si è diffusa velocemente anche ad altre scuole della città: occupati anche l’ex pedagogico Elena Principessa di Napoli e lo scientifico Jucci.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Usa: l'attentatore di NY voleva la vendetta per i palestinesi

Usa: l'attentatore di NY voleva la vendetta per i palestinesi

New York (askanews) - Voleva vendicarsi degli attacchi israeliani contro i palestinesi. Lo ha detto nel primo interrogatorio il 27enne originario del Bangladesh che voleva farsi saltare in aria vicino a uno degli hub di trasporto più trafficati di New York City. Una volta catturato e trasferito in ospedale - dove è stato curato per le ferite subite per l'esplosione del dispostivo rudimentale che ...

 
Macron a Trump: su clima ha responsabilità di fronte a storia

Macron a Trump: su clima ha responsabilità di fronte a storia

Parigi (askanews) - Il presidente francese Emmanuel Macron ha lanciato un appello al suo omologo Usa Donald Trump a ricordare la sua "responsabilità di fronte alla Storia" in relazione alla decisione di ritirare gli Stati uniti dall'Accordo di Patrigi sul clima, in un'intervista ieri alla CBS alla vigilia di un summit sullo stesso tema che si terrà nella capitale francese. "Ci sono più di 180 ...

 
Brucia la California, incendio più grande di New York

Brucia la California, incendio più grande di New York

Roma, (askanews) - Brucia la California: il più devastante degli incendi che abbiano mai colpito la California del Sud continua ad espandersi, alimentato dai forti venti, e interessa una superficie più grande di New York City. L'incendio Thomas nelle contee di Ventura e Santa Barbara ha carbonizzato 230mila ettari nel corso di una settimana, allargandosi di oltre 50mila ettari in un solo giorno. ...

 
Usa: trasporti tornano alla normalità dopo esplosione a New York

Usa: trasporti tornano alla normalità dopo esplosione a New York

New York (askanews) - E' tornata la normalità nel sistema di trasporti di New York City, mandato in tilt da un tentato attentato terroristico ad opera del 27enne Akayed Ullah. Il terminal degli autobus di Port Authority, tra la 42esima Strada e l'ottava Avenue, è stato riaperto così come le stazioni della linea metropolitana che avevano accesso diretto al terminal. Resta invece ancora ...

 
Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Golden Globe

Tutte le nomination: c'è anche l'Italia con 5 candidature

Annunciate a Los Angeles le candidature per la 75esima edizione dei Golden Globe 2018, che si terranno il 7 gennaio al Beverly Hilton Hotel, sede della manifestazione. Bene ...

11.12.2017

teatro flavio vespasiano

RIETI

Al Flavio finale nazionale del "Gran premio della danza"

Apertura questa mattina del teatro Flavio Vespasiano per ospitare la finale nazionale della IV edizione del “Gran premio della danza”, con la direzione artistica di Steve ...

09.12.2017

Al teatro Flavio c’è “Copenaghen” di Michael Frayn

RIETI

Al teatro Flavio c’è “Copenaghen” di Michael Frayn

Questa sera (venerdì 8), alle ore 21, al teatro Flavio Vespasiano, è in programma "Copenaghen" di Michael Frayn, opera teatrale con Umberto Orsini, Massimo Popolizio e ...

08.12.2017