Rieti

Indagine sul 118, al setaccio
i 17 computer sequestrati

02.11.2014 - 14:31

0

Una pen drive usb che prima è finita nelle mani di un sindacalista romano poi ai carabinieri. Ruota tutta intorno ai file contenuti in quel supporto e in quelli estrapolati da 17 personal computer sequestrati dai carabinieri, indagine sugli affidamenti dell’Ares 118 di Rieti.
Gli indagati Sono sette, come noto, gli iscritti nel registro degli indagati nell’inchiesta che per adesso è guidata dal Procuratore Capo di Rieti, Giuseppe Saieva. Per adesso l’ipotesi di reato per tutti è tentata concussione, ma l’indagine è ancora all’inizio e bisognerà aspettare gli interrogatori e soprattutto le perizie per capire cosa sarà contestato e a chi.
La denuncia Tutto è nato dopo che un sindacalista romano della Cgil ha raccolto la denuncia da un imprenditore reatino del settore del soccorso che gli ha consegnato appunto la pennetta usb dove ci sarebbero diversi file audio di colloqui registrati dall’imprenditore con diversi impiegati dell’Ares. Dialoghi in cui all’imprenditore verrebbero chiesti dei “piccoli favori” per avere gli appalti. Materiale che il sindacalista poi ha consegnato ai carabinieri di Roma quando ha presentato la denuncia. Nell’esposto poi si denuncerebbero anche anomalie negli affidamenti a società dove fugurerebbero persone vicine a dipendenti dell’Ares 118. Tutto materiale che insomma ha fatto partire l’indagine.
Le perizie Oltre alla montagna di documentazione sequestrata dai carabinieri del Comando di Rieti durante il blitz nella sede di via Salaria, ci sono appunto la pennetta usb e i computer sequestrati. Sulla pennetta usb sono in corso gli accertamenti del reparto scientifico dei carabinieri di Roma per valutarne la conformità informatica. Insomma, per valutare se ci sono manomissioni. Stessa cosa sugli hard disk dei computer sequestrati durante il blitz negli uffici. Nel frattempo i carabinieri di Rieti stanno facendo una prima trascrizione del contenuto dei file audio contenuti all’interno della pennetta, mentre continuano gli interrogatori.
La difesa Ma la vera partita si giocherà nei prossimi giorni quando entro dovrebbe svolgersi la perizia, alla presenza di tutte le parti, sulla pennetta e sui computer sia per valutarne la conformità informatica, sia per la trascrizione dei contenuti. “Si tratta di un passaggio fondamentale - spiega l’avvocato Pietro Carotti che difende 5 dei 7 indaga - per capire la reale portata delle accuse mosse, infatti finora ci si è mossi, sostanzialmente, solo su quanto riferito da coloro che hanno presentato la denuncia. Adesso bisognerà capire e contestualizzare i dialoghi contenuti. Per adesso ci sono solo delle iscrizioni nel registro degli indagati con un’ipitesi di reato generica per tutti. Con le perizie si farà un passo in avanti”.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Bindi: preoccupante l'uso della violenza in campagna elettorale

Bindi: preoccupante l'uso della violenza in campagna elettorale

Roma, (askanews) - "E' preoccupante lo sdoganamento dell'uso della violenza che sta avvenendo in campagna elettorale, che fa tornare i mostri del passato sulla scena odierna: la mafia può permettersi di non sparare perchè anche la società parla un linguaggio violento". Lo ha detto la presidente della Commissione parlamentare antimafia, Rosy Bindi, durante la presentazione della Relazione finale ...

 
Lombardi: il 2 marzo in piazza con Di Maio e mi auguro Grillo

Lombardi: il 2 marzo in piazza con Di Maio e mi auguro Grillo

Roma, (askanews) - Roberta Lombardi sarà sul palco di piazza del Popolo il prossimo 2 marzo per la chiusura della campagna elettorale del Movimento 5 Stelle insieme a Luigi Di Maio e Beppe Grillo. Lo dice intervistata da Askanews. "Certo, sarò in piazza del Popolo", spiega. Alla domanda sulla presenza di Grillo la candidata M5s alla presidenza della Regione Lazio risponde: "Mi auguro proprio di ...

 
Il veliero Hermione salpa dalla Francia, fa rotta verso l'Africa

Il veliero Hermione salpa dalla Francia, fa rotta verso l'Africa

La Rochèlle (askanews) - Il veliero Hermione ha ripreso il largo. La replica dello storico tre alberi, che nel 1780 partì dalla Francia con a bordo il generale Lafayette per sostenere la causa degli indipendentisti dei futuri Stati Uniti d'America, ha lasciato il porto di la Rochelle, in Francia. Il veliero è diretto a Tangeri, in Marocco, prima tappa di un viaggio di quattro mesi e mezzo ...

 
Cisgiordania, Israele installa le case nelle nuove colonie

Cisgiordania, Israele installa le case nelle nuove colonie

Gerusalemme (askanews) - Israele ha iniziato a installare le prime abitazioni in un nuovo insediamento in Cisgiordania, il primo dopo 25 anni. I camion sono arrivati nel sito che si chiamerà Amichai, dove sono state posate le prime case prefabbricate, una decina. Nel giro di un mese, qui, dovrebbero installarsi una quarantina di famiglie israeliane evacuate dal sito illegale di Amona.

 
Il Festival al duo Meta-Moro

Sanremo

Il Festival al duo Meta-Moro

I vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo sono Ermal Meta e Fabrizio Moro con la canzone "Non mi avete fatto niente". Al secondo posto Lo Stato sociale con ...

11.02.2018

Il Musi’ trio in concerto al Foyer del Teatro Flavio Vespasiano.

RIETI

Il Musi’ trio in concerto al Foyer del Teatro Flavio Vespasiano.

Domenica 11 febbraio alle ore 17.00 presso il Foyer del Teatro Flavio Vespasiano, in occasione della stagione concertistica promossa dall’Assessorato alla cultura del Comune ...

06.02.2018

Alla Sala dei Cordari lo spettacolo "Pinocchio, un burattino contro il bullismo"

RIETI

Alla Sala dei Cordari lo spettacolo "Pinocchio, un burattino contro il bullismo"

Arriva a Rieti, presso Sala dei Cordari, il Teatro Umbro dei Burattini con lo spettacolo "Pinocchio, Le Avventure di un sognatore" (Sabato 20 gennaio, Sala dei Cordari ore 15....

18.01.2018