acqua

BORGOROSE

Acqua, il Cam pronto a "chiudere" i rubinetti in otto Comuni del Cicolano

17.04.2016 - 17:23

0

Consorzio acquedottistico marsicano, una storia infinita. "Zingaretti moroso, il Cam chiude nuovamente l'acqua". Lo avevamo scritto appena una settimana fa a proposito dei costi sostenuti dal Comune di Borgorose, che per affrontare l'emergenza idrica del novembre scorso, a seguito delle riduzioni effettuate dal Cam, aveva impegnato 3.960 euro per l’approvvigionamento con autobotti (il Comune chiederà il rimborso alla Regione Lazio). Il sindaco Mariano Calisse aveva ragione nel non sentirsi tranquillo: "Non so se il contenzioso economico con la Regione Lazio è stato definitivamente regolarizzato".
No, non lo è stato e continua il ricatto, che passa sulla pelle dei cittadini e sulle casse comunali con un comunicato, quasi un bollettino di guerra, della dirigenza del Cam (presidente Paola Attili, amministratore delegato, Giuseppe Venturini, consigliere di gestione, Armando Floris) "impegnata a 360° nella caccia ai morosi. La Regione continua a non pagare l'acqua in arrivo dall'Abruzzo, costringendo il Cam a richiudere i rubinetti ai 9 Comuni del Basso Reatino: Borgorose, Collalto Sabino, Collegiove, Fiamignano, Marcetelli, Nespolo, Pescorocchiano, Petrella salto e Camerata Nuova". L'ultimatum inviato dalla società abruzzese all'amministrazione Zingaretti (girato anche ai prefetti dell'Aquila e Rieti) fissa al 20 di aprile il tempo massimo per pagare almeno le ultime due rate (ottobre-dicembre 2015/gennaio-marzo 2016) per complessivi 600mila euro (il debito della Regione Lazio è di circa 2milioni di euro). "Senza riscontri concreti (il bonifico della Regione Lazio) ridurremo la fornitura idrica del 50% ai 9 Comuni del Cicolano e questa volta non basteranno chiacchiere, né impegni verbali degli amministratori laziali", avverte l'amministratore delegato, che si dice "addolorato per le conseguenze che ricadranno sui cittadini". Il ritorno alla fornitura normale avverrà solo con l'arrivo dei soldi nelle casse del Cam, poiché "La politica aziendale della società di gestione, sia per un elementare principio di equità, che per la concreta necessità di pagare gli stipendi dei 132 lavoratori e dei nostri fornitori, in particolare quelli dell'energia elettrica, non contempla sconti per nessuno, tantomeno per un ente importante come la Regione Lazio". Il Cam sembra ormai aver imboccato una strada obbligata, quella di far pagare l'acqua a tutti in base al consumo reale "senza più sconti per nessuno: scelta obbligata per salvare la società ridotta a mal partito dal vecchio "modus operandi" della politica".

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Sisma Ischia, Vigili del Fuoco: così abbiamo salvato i 3 fratelli

Sisma Ischia, Vigili del Fuoco: così abbiamo salvato i 3 fratelli

Ischia (askanews) - Un salvataggio lungo e difficoltoso. Luca Cari, responsabile della comunicazione emergenza dei Vigili del fuoco, racconta come sono stati estratti dalle macerie e riportati alla vita i tre fratellini sepolti per ore sotto la loro casa crollata dopo una scossa di terremoto di magnitudo 4.0 a Ischia. "Il lavoro è lunghissimo si è trattato di rompere pezzo a pezzo il solaio di ...

 
Sisma Ischia, la rabbia dei residenti: additati come abusivi

Sisma Ischia, la rabbia dei residenti: additati come abusivi

Ischia (askanews) - Ad Ischia ci sono 600 case abusive con ordine definitivo di abbattimento e 27 mila pratiche di condono presentate in occasione di tre sanatorie nazionali. Una situazione, fotografata da Legmabiente, che ha aumentato gli effetti della scossa di magnitudo 4.0 sull'isola, insieme alla particolare struttura morfologica del territorio. Ma gli ischitani reagiscono con rabbia ad ...

 
"A Ciambra", i rom di Gioia Tauro nel film voluto da Scorsese

"A Ciambra", i rom di Gioia Tauro nel film voluto da Scorsese

Roma (askanews) - Martin Scorsese lo ha definito "bello e commovente": "A Ciambra" di Jonas Carpignano, nei cinema dal 31 agosto, è ambientato nel quartiere di Gioia Tauro dove vivono da circa trent'anni molte famiglie rom. Carpignano è entrato in contatto con una di loro, gli Amato, e li ha convinti a diventare protagonisti e interpreti del suo film. Al centro del racconto il giovane Pio e il ...

 
Sisma Ischia, il bimbo appena salvato: sono vivo, tranquilli

Sisma Ischia, il bimbo appena salvato: sono vivo, tranquilli

Ischia (askanews) - "Sono vivo, state tranquilli". Sono queste le prime parole di uno dei tre fratelli estratti vivi dalle macerie della loro casa a Ischia, come racconta Monica Impagliazzo, una anestesista-rianimatrice del Fatebenefratelli di Milano che ha assistito in prima persona al salvataggio di Ciro, il più grande dei tre. Era "un po' più indebolito, provato - ha raccontato - è quello che ...

 
il gabibbo striscia la notizia

"STRISCIA LA NOTIZIA" IN LUTTO

E' morto il Gabibbo: Gero Cardarelli stroncato da un male incurabile

E' morto Gero Cardarelli, che per 27 anni è stato la vera anima del Gabibbo. Gero era infatti l'uomo che animava, da dentro, il celebre pupazzo rosso di "Striscia la notizia"....

20.08.2017

Jerry Lewis

Jerry Lewis

LUTTO NEL MONDO DELLO SPETTACOLO

Addio a Jerry Lewis, genio della comicità

È morto a Las Vegas, a 91 anni, l’attore statunitense Jerry Lewis, considerato dalla critica uno dei comici più celebri dello spettacolo Usa. Lo ha riportato alle 19.55 (ora ...

20.08.2017

Al Terminillo serata di grandi emozioni con il Musì trio

RIETI

Al Terminillo una serata di grandi emozioni con il Musì trio

Una serata piena di emozioni ha regalato il Musi’ trio di Maria Rosaria De Rossi (Soprano), Sandro Sacco (Flauto traverso) e Paolo Paniconi (Pianoforte), in un concerto ...

19.08.2017