Cerca

Lunedì 16 Gennaio 2017 | 11:39

RIETI

Boccata d'ossigeno per i commercianti

shopping Rieti

Arrivano i finanziamenti per le attività commerciali del centro storico ricomprese nell' “area target” dei Plus. Il Comune di Rieti, infatti, ha pubblicato le graduatorie dei progetti ammessi e finanziati. L'elenco ricomprende inizialmente 43 delle 80 domande ricevute dal Comune per il bando scaduto nell'ottobre scorso, relativo a progetti di ristrutturazione, riqualificazione ma anche avvio di nuove attività. Un milione e 300 mila euro la richiesta ricevuta dall'Ente, ben oltre i 700mila euro inizialmente appostati su questo capitolo, frutto dei 200 mila euro finanziati dalla Regione Lazio e dei 500mila euro recuperati dal Comune attraverso i ribassi d'asta degli appalti. “Siamo soddisfatti perché in altre città le cose sono andate diversamente. Il rischio era che questi bandi non risultassero appetibili e invece, grazie al lavoro di concertazione messo in campo insieme alle associazioni di categoria, la risposta è stata notevole” commenta il vicesindaco di Rieti, Emanuela Pariboni. Tanto che adesso si sta pensando di utilizzare eventuali altri ribassi d'asta per ampliare il fondo a disposizione delle attività commerciali, finanziando un maggior numero di progetti. “Ci sono anche diverse domande per start up e di questo siamo particolarmente contenti. Sono attività interessanti, progetti che potranno valorizzare il centro storico” aggiunge Pariboni. Dato che il finanziamento a fondo perduto può raggiungere al massimo i 25 mila euro, per gli investimenti più corposi ci sarà anche la possibilità di rivolgersi a Unionfidi “e per questo nei prossimi giorni organizzeremo degli incontri con vari istituti di credito locali". Qualche polemica però sta montando sulla tempistica dei lavori visto che i primi di novembre dovrebbe aprire il cantiere su Piazza Vittorio Emanuele II, nonostante alcuni commercianti abbiano chiesto di posticipare l'avvio dei lavori dopo le festività natalizie. “Ci scusiamo per i disagi che inevitabilmente ci saranno ma tutti eravamo consapevoli che queste problematiche sarebbero arrivate - spiega l'assessore Pariboni - purtroppo non abbiamo la possibilità di posticipare il cantiere perché, come noto, i Plus sono finanziati dall'Unione Europea ed hanno dei tempi rigidi, un cronoprogramma che, come ci è stato ribadito dal dirigente, dobbiamo rispettare”. Dai primi di novembre verrà aperto un ampio corridoio in Piazza Cesare Battisti dalla parte della Prefettura - mentre dal lato del Quattro Stagioni i lavori dovrebbero terminare a breve - e negli stessi giorni verrà aperto il cantiere su piazza Vittorio Emanuele, che inizialmente coinvolgerà la metà che va dal bar Quattro Stagioni alla fontana compresa.

Più letti oggi

il punto
del direttore